F1, GP Cina: Rosberg in pole, delusione Ferrari

Ricciardo 2° davanti a Raikkonen e Vettel. Hamilton ultimo

di SIMONE REDAELLI

C'è grande delusione in casa Ferrari per l'esito delle qualifiche del GP della Cina. Raikkonen e Vettel, che sognavano la pole position, partiranno uno accanto all'altro in seconda fila (3° e 4°). La prima piazza è andata a Nico Rosberg (1:35.402) che ha tenuto alto il morale della Mercedes precedendo un sorprendente Ricciardo (Red Bull). Ultima posizione per Lewis Hamilton per problemi alla sua monoposto nel Q1.

Una grande occasione persa. Questo il riassunto delle qualifiche di Shanghai per la Ferrari. Con Hamilton subito fuori nel Q1 e Rosberg nel mirino, il duo in rosso aveva concrete possibilità per conquistare la pole position. Invece davanti scatterà ancora una volta una Mercedes, quella di Nico. La cosa più grave che al suo fianco non ci saranno ne Raikkonen ne Vettel, ma Ricciardo che ha spinto la sua Red Bull al limite. 

Doccia gelata per il team di Maranello che è tornato sulla terra dopo un venerdì ottimo. Una botta che dovrà essere riassorbita in gara dove c'è spazio (e una Mercedes in meno, quella di Hamilton) per tentare la rimonta. La prima fila è sfumata via a causa di qualche sbavatura di troppo dei piloti. Kimi ha fallito nel secondo e ultimo giro, mentre Seb non è stato competitivo nel suo unico tentativo per risparmiare un treno di supersoft per la domenica. Naturalmente sul muretto Ferrari non si aspettavano l'intrusione di Ricciardo nelle zone alte.

Sull'asfalto asciutto dopo la pioggia caduta durante le libere 3 Nico Rosberg si è dimostrato padrone della situazione e ora, visti i guai del compagno al sistema ers, ha una grande chance per andare in fuga nel Mondiale. Gioie e dolori per la Mercedes che si ritrova per la prima volta, da due anni a questa parte, con grandi problemi di affidabilità.

Alti e bassi per la Williams: quinta piazza per Bottas e Massa (11°) beffato nel Q2 per via della bandiera rossa causata dalla perdita dell'anteriore sinistra della Force India di Nico Hulkenberg. Sesto Kvyat che conferma la crescita Red Bull. Dodicesima piazza per Alonso al rientro con la sua McLaren-Honda. Nel Q3 bandiera rossa di 20 minuti per l'incidente di Wehrlein che con la sua Manor è andato in aquaplaning per una pozza d'acqua sul rettilineo.


F1, GP Cina: Rosberg in pole, delusione Ferrari

TAGS:
Shanghai
Formula 1
GP Cina
Ferrari
Raikkonen
Vettel
Mercedes
Hamilton
Rosberg