TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

Il lento addio di Spalletti

Il tecnico sta vivendo da ex le ultime sfide della stagione condizionando la squadra

di EMMANUEL MILANO

foto LaPresse

E' un addio annunciato che si sta consumando lentamente quello di Luciano Spalletti alla Roma. Era tornato con l'ambizione di vincere, completare il lavoro che aveva cominciato alzando al cielo Coppa Italia e Supercoppa, ha fallito e ha deciso di tirare dritto. Il tecnico di Certaldo non ha più voglia di fare il parafulmine in un ambiente dove in pochi si prendono responsabilità. E soprattutto dove arrivare secondi è diventata un'abitudine accettata quasi come un successo. 

E' questo il tasto su cui il tecnico ha spinto di più 'cambiare la mentalità'. L'ossessione per la vittoria era lo slogan per caricare l'ambiente. E in questo finale di stagione rischia di diventare un boomerang. Con la squadra svuotata dalla mancanza di obiettivi. Un rischio intravisto nel primo tempo con l'Atalanta, con la squadra ancora negli spogliatoi dell'Olimpico. I giocatori ripetono che è colpa loro, ma i fallimenti sono stati ripetuti. E sono arrivati con cadenza preoccupante in ogni momento della stagione, a partire dal preliminare d'Agosto con il Porto in Champions League.

Si ripartirà probabilmente da lì, ma Luciano Spalletti sarà lontano. Radio mercato lo dà vicino all'Inter o al Tottenham. Piazze importanti, ma con l'ambiente caldo e assetate di successi. Sognava la Juventus l'allenatore toscano, potrebbe ripartire con le ambizioni del gruppo Suning. Il fallimento non lo digerisce, e la sua voglia di vincere sarà feroce dopo la seconda esperienza romana, dove troppo spesso si è dovuto occupare di cose lontane dal campo. 

L'ultimo capitolo è per il rapporto con Francesco Totti. Freddo, gelido. La scorsa stagione il numero 10 si è conquistato il rinnovo sul campo, con gol e assist in un finale di stagione che ha garantito il preliminare di Champions. Spalletti lo ha accettato, ma anche in questo caso ha tirato dritto concedendo al capitano le briciole. Scampoli di partite, dove era praticamente impossibile incidere. Rendendo malinconico il suo addio.

TAGS:
Spalletti
Roma
Inter

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X