Milan, Mihajlovic: "Farò pochi cambi, possiamo pensare alla Champions"

Il tecnico serbo: "Berlusconi ha ragione, dipendo dai risultati. Vincere il derby come stappare una bottiglia"

E' un Sinisa Mihajlovic molto più sereno quello post-derby e pre-Palermo: "Vincere con l'Inter è stato come stappare una bottiglia: ora vedremo se sarà champagne o gazzosa. Con Mancini tutto ok". Sul futuro della squadra e della panchina: "Il Milan ora può pensare alla Champions ma guardiamo partita per partita. Berlusconi ha ragione, dipendo dai risultati. Col Palermo farò pochi cambi, stanno tutti bene".

LA CONFERENZA

Qual è il segreto del suo staff per tenere unito il gruppo?
Fondamentali lealtà e rispetto: se li vuoi, devi darli. Abbiamo passione e cerchiamo sempre di trasmettere fiducia. Sono sempre stato rispettato dalla maggior parte dei giocatori, anche a Firenze

Dove deve migliorare la squadra?
Nel derby abbiamo fatica a trovare subito le misure, ma queste cose arrivano con l'aumentare dell'autostima

Squadra che vince non si cambia?
Cercheremo di cambiare il meno possibile, solo se sarò costretto. Tutti i ragazzi stanno bene, me l'hanno confermato

Si aspettava parole più rassicuranti da Berlusconi? 
Il presidente ha ragione, gli allenatori dipendono dai risultati. Dieci giorni fa ero da esonero, ora sono da confermare...Il calcio è bello per le sue esagerazioni, d'altronde. Se vinci sei bello, se perdi sei una testa di... e a me piace essere bello. I conti si faranno alla fine, si vedrà

Ha più sentito Mancini che si era infastidito per le sue "troppe battute"?
Ci siamo parlati, sì. Abbiamo passato talmente anni insieme, non ci possono essere problemi tra noi. Era anche una cosa per sdrammatizzare, mi spiace per quel che gli è successo. E' un grande allenatore, troverà le soluzioni giuste

Ora si torna a puntare la zona Champions?
Ci vuole più equilibrio. Per ora siamo da Europa League, lo dice la classifica. Certo, noi vogliamo arrivare nelle prime tre, ora possiamo pensare alla Champions ma guardiamo partita per partita. Giocando così queste ultime 16 partite, si può tutto

C'è un rimpianto nel non avere la quadra giusta prima con questo modulo e questo undici?
Ci vuole tempo per tutto: nuovo allenatore, nuovi giocatori... Io rimpiango solo le vittorie mancate

Ha detto che il derby è stata la vittoria più bella da quando allena, qual è stato il momento più brutto da quando è al Milan?
Ci sono stati momenti difficili, anche grazie a voi giornalisti, ma non ho mai temuto per la panchina. Ho avuto serenità, non sono mai stato nervoso, ho fiducia nei ragazzi e nel lavoro. Ho la coscienza a posto e cammino a testa alta: sai che può succedere ma non potresti farci nulla.

In passato ha allenato il Catania, è un match particolare?
Beh anche questo è un po' un derby per me

Questo "nuovo" Milan avrà meno problemi anche con le squadre più chiuse?
In realtà anche con le piccole giochiamo bene, i risultati dicono il contrario ma non le prestazioni. In partite chiuse si trovano più difficoltà ma abbiamo creato, solo siamo stati poco cinici. L'importante è adattarsi ad entrambi i tipi di sfida. Dovremo fare una grande fase difensiva, poi sbloccare il match e poi chiuderla.

Il Milan sembrava timoroso, ora sente di aver recuperato la fiducia nel gruppo?
I risultati aiutano, soprattutto se vinci contro squadre che ti precedono in classifica come Inter e Fiorentina. Siamo migliorati tanto, e si è visto. I ragazzi sperano abbiano acquisito fiducia, forza. 

Cosa va mantenuto del Milan visto nel derby?
Dobbiamo subito tornare concentrati, l'Inter va archiviata: se perdi a Palermo, cancelli tutto. Gli ultimi risultati ci hanno dato consapevolezza, dobbiamo rifare la stessa prestazione come concentrazione, voglia e cattiveria. Partita difficile ma abbiamo le qualità per batterli, dal centrocampo in su sono un'ottima squadra

Archiviato il derby, Palermo prova di maturità definitiva?
Nel derby ci siamo tolti una bella soddisfazione. E' un esame, una prova di maturità: è vero

LE PAROLE A MILAN CHANNEL

Prima della conferenza, Mihajlovic ha parlato a Milan Channel: "Siamo fiduciosi, la stanchezza si sente meno dopo vittorie come quella nel derby. Ho esultato tanto, come dovrebbe fare Balotelli.... Faremo qualche cambio ma sarà importante vincere per dare ulteriore continuità. Menez è da tanto che non gioca, ha bisogno di altri allenamenti". Dopo il derby, sbloccata la squadra psicologicamente? "Ci siamo tolti una bella soddisfazione, la vittoria è come l'effetto di una bottiglia finalmente stappata. Dopo Palermo sapremo se era champagne o gazzosa. Ma io ho sempre avuto fiducia nella squadra"

TAGS:
Calcio
Milan
Sinisa Mihajlovic