Droga: arrestati un capo ultras del Milan e uno steward dell'Inter

In manette sono finiti Luca Lucci e Massimo Mannelli

Droga: arrestati un capo ultras del Milan e uno steward dell'Inter

C'è anche il 37enne Luca Lucci, uno dei capi ultras della curva sud del Milan, tra i 22 arrestati nell'operazione antidroga del commissariato Centro a Milano. Secondo le indagini, Lucci riceveva la droga da una banda di albanesi all'interno di un locale a Sesto San Giovanni e poi si occupava di ridistribuirla in città. Nell'ambito del blitz, in manette è finito anche Massimo Mannelli, steward dell'Inter.

Lucci ha diversi precedenti per reati sportivi ed è già stato condannato per l'aggressione a Virgilio "Virgi" Motta, l'interista che nel corso del derby Milan-Inter del 15 febbraio 2009 allo stadio Meazza aveva perso un occhio a causa di un pugno sferratogli dall'ultrà. L'operazione è partita a marzo del 2016, dopo l'arresto di Davide Palizza, all'epoca incensurato. Gli agenti lo trovarono con mezzo chilo di marijuana e diversi cellulari a disposizione. Da questi telefoni gli investigatori hanno poi ricostruito la sua rete. A capo della quale c'era, in base all'inchiesta, Luca Boscherino, di 33 anni, con precedenti specifici. Durante l'indagine sono stati intercettati 140 numeri di telefono e sequestrati 600 chili complessivi tra marijuana, hashish e cocaina.

TAGS:
Milan
Inter
Droga
Arresti
Capi ultras
Steward

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X