Napoli-Fiorentina 1-0: la rivincita porta il nome di Insigne

Gli azzurri di Ancelotti trovano il gol vittoria al 79' e salgono a 9 punti in classifica

di MAX CRISTINA

Terza vittoria in campionato per il Napoli di Ancelotti che nel secondo anticipo della quarta giornata di Serie A ha battuto 1-0 la Fiorentina. In un San Paolo semi-deserto e in contestazione con la proprietà, gli azzurri hanno sofferto l'aggressività dei toscani nel primo tempo. Nella ripresa quando Zielinski e compagni hanno assunto il controllo del gioco fino al gol decisivo al 79': Milik premia il taglio di Insigne che realizza in diagonale.

LA PARTITA

Un successo così, a conti fatti, può valere più di quanto il campo stesso racconti in questo momento. L'1-0 con cui il Napoli ha battuto la Fiorentina è qualcosa di più di una semplice rivincita del finale della scorsa stagione, sono tre punti d'oro contro un avversario difficile e ben messo in campo e il tutto con un pizzico di turnover con vista Champions che male non fa. Dopo un'ora di gioco sofferta contro il pressing alto della Fiorentina e le sgroppate di Chiesa, la squadra di Ancelotti ha preso in mano il controllo del gioco trovando con Insigne la giocata vincente che manda nel dimenticatoio anche la debacle in casa della Sampdoria. Nove punti in quattro partite con tre avversari complicati già archiviati: non male.

Qualche rammarico del resto lo avrà anche la Fiorentina che nel primo tempo ha giocato la propria partita con la voglia di mettere in mostra il proprio calcio e il coraggio di chi effettivamente ha poco da perdere. Contro il 4-4-2 schierato da Ancelotti, con Insigne vicino a Mertens e gli esterni bravi ad accentrarsi per lasciare il posto ai terzini, Pioli ha risposto con l'aggressione alta del pallone con Benassi e Eysseric, lasciando a Veretout e Gerson il compito di uscire col palleggio dalle situazioni complicate. Un 4-2-3-1 con Benassi dietro a Simeone che nella prima parte del match ha messo in difficoltà il centrocampo del Napoli, impegnando Karnezis - preferito a Ospina - in un paio di occasioni e limitando a due giocate velleitarie di Insigne e Callejon, sempre su assist di Zielinski, i pericoli per Dragowski in un match molto equilibrato e fisico.

Nella ripresa però il maggior tasso tecnico del Napoli è venuto a galla lentamente ma inesorabilmente. Cominciando dal primo e unico squillo di Mertens al 55', fuori di poco, un minuto prima dell'inserimento di Milik e il ritorno al 4-3-3, gli azzurri hanno ritrovato trame e certezze chiudendo all'angolo la Fiorentina. Un possesso palla più convinto e un baricentro avanzato che hanno punzecchiato la corazza viola, con Zielinski trascinatore e Insigne tra i più convinti nel trovare la giocata da tre punti. Che è arrivata dopo due tentativi a lato, al 79' su assist di Milik bravo a premiare il taglio lungo sul primo palo dell'esterno, rapido ed efficace a stoppare il pallone ed infilarlo in diagonale alle spalle di Dragowski.

E' l'episodio da tre punti che porta Ancelotti a quota 9 in classifica. Ma soprattutto, ribadiamo, è il gol che più avanti potrebbe assumere connotati ben più importanti.

LE PAGELLE

Insigne 7 - Decide il match anche perché è stato il più convinto in campo. Crea diverse occasioni fino a trovare quella vincente nel finale. Esce acciaccato.

Simeone 5,5 - Tanto lavoro sporco per la squadra, ma la pericolosità è ridotta al minimo. Il duello con Koulibaly non è dei più semplici e nella ripresa domina il senegalese.

Mertens 5,5 - Il primo squillo verso la porta avversaria lo fa dieci secondi prima di uscire dal campo. Non ha ancora trovato il suo posto con Ancelotti

Chiesa 6 - Lodevole per sacrificio e dedizione, si fa notare per le sue solite corse e per gli interventi in chiusura. Davanti solo un tiro a giro che non trova la porta

Zielinski 6,5 - Dai suoi piedi partono tutte le azioni offensive del Napoli. Manda in porta i compagni e ci prova da solo, ma questa volta non trova il gol

LE STATISTICHE

Lorenzo Insigne ha realizzato il suo 50° gol in Serie A, il quarto contro la Fiorentina - soltanto a Milan (sei) e Sampdoria (cinque) ha segnato più reti nella competizione.
Lorenzo Insigne non segnava al San Paolo dall'aprile 2018 (vs Udinese).
Dall’inizio del 2018 solo cinque volte un giocatore ha effettuato almeno 10 tiri in una singola partita di Serie A - in quattro di queste è stato proprio Insigne al San Paolo (10 contro la Fiorentina).
Il Napoli ha vinto cinque delle ultime sei partite in Serie A e soltanto in una di queste non ha trovato il gol.
La Fiorentina ha perso tre delle ultime quattro trasferte nel massimo campionato, dopo essere andata KO soltanto una volta nelle 10 precedenti. 
Il Napoli non segnava un gol alla Fiorentina da maggio 2017 (4-1 al San Paolo).
Il Napoli ha effettuato due tiri nello specchio nel corso del primo tempo: l’ultima volta che ha fatto peggio (uno) è stato nell’aprile scorso in casa della Juventus.
Il Napoli ha realizzato le ultime cinque reti nel corso dei secondi tempi. 

IL TABELLINO

NAPOLI-FIORENTINA 1-0
Napoli (4-3-3):
Karnezis 6; Hysaj 6, Maksimovic 6, Koulibaly 6,5, Mario Rui; Allan 6, Hamsik 6, Zielinski 6,5; Callejon 6 (25' st Ounas 6), Mertens 5,5 (11' st Milik 6), Insigne 7 (36' st Rog sv). A disp.: Ospina, D'Andrea, Albiol, Malcuit, Luperto, Diawara, Fabian Ruiz, Verdi. All.: Ancelotti 6.
Fiorentina (4-3-3): Dragowski 6; Milenkovic 5,5, Pezzella 5,5, Hugo 6, Biraghi 5,5; Benassi 5,5 (35' st Pjaca sv), Veretout 5,5 (19' st Fernandes 6), Gerson 6 (15' st Dabo 6); Chiesa 6, Simeone 5,5, Eysseric 5,5. A disp.: Ghidotti, Ceccherini, Laurini, Hancko, Diks, Norgaard, Thereau, Mirallas, Sottil. All.: Pioli 6.
Arbitro: Fabbri
Marcatori: 34' st Insigne
Ammoniti: Zielinski (N); Chiesa, Benassi, Dabo (F)
Espulsi: nessuno

TAGS:
Napoli
Fiorentina
Serie a
Pagelle
Tabellino

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X