Motocross, Villopoto annuncia il ritiro

Decisivo l'infortunio di Arco di Trento: "Ringrazio tutti"

Villopoto e Cairoli

Dopo settimane di silenzio, finalmente ecco che Ryan Villopoto è tornato a farsi vivo. Purtroppo, però, non per annunciare il suo imminente rientro in gara, ma il suo ritiro definitivo. Il pluricampione di Supercross, arrivato quest'anno al Mondiale per strappare il titolo al nostro Tony Cairoli, ha infatti deciso di dire basta. "Colpa" della caduta con infortunio rimediata ad Arco di Trento, con frattura del coccige, durante la quarta prova del campionato MXGP. Il 27enne pilota della Florida, che comunque alla fine della stagione avrebbe appeso il casco al chiodo, ha scritto una lettera ai suoi tifosi.

"Sono grato per aver avuto l'opportunità di fare qualcosa che ho amato sin da quando ero un ragazzino e farne il mio lavoro. Sono grato per il sostegno della mia famiglia per tutti gli anni trascorsi a portarmi a girare in pista. Sono grato per il sostegno dei miei tanti sponsor nel corso degli anni, in primo luogo la Kawasaki , che è stata la mia moto preferita fin dall'inizio. Sono stati con me attraverso alti e bassi, gravi infortuni e grandi successi. Sono grato di aver avuto la possibilità di correre con i migliori nel mondo, nel Supercross e nel Motocross, nonché nella MXGP. Sono felice di sapere che i nostri risultati hanno contribuito alla crescita del nostro sport", ha scritto Villopoto, il cui posto verrà preso dal francese Steven Frossard. E così il sogno del grande duello tra Usa ed Europa, tra Villopoto e Cairoli, è andato in fumo troppo presto.

TAGS:
Motocross
Villopoto
Kawasaki

Argomenti Correlati

VOTATE

MXGP, Villopoto si ritira senza provare a vincere: ha avuto paura di essere battuto?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X