TENNIS

Tennis, Berrettini cala il bis al Queen's: Krajinovic ko in finale

Il romano trionfa per la seconda edizione di fila e si presenta nel migliore dei modi a Wimbledon: 7-5, 6-4 al serbo

  • A
  • A
  • A

Matteo Berrettini vince per il secondo anno di fila al Queen's: il romano batte il serbo Filip Krajinovic con il punteggio di 7-5, 6-4 maturato dopo 1 ora e 32 minuti di gioco e trionfa nel 500 londinese, esattamente come nel 2021, rilanciandosi in vista di Wimbledon. Il 26enne gioca una partita quasi perfetta, perdendo soltanto un turno in battuta e dando seguito al successo nel 250 di Stoccarda al rientro dall'infortunio.

Uno strepitoso Matteo Berrettini trionfa per il secondo anno di fila al Queen's: il 7-5, 6-4 a Filip Krajinovic vale il bis dopo il successo del 2021. Una vittoria fondamentale sotto tanti aspetti: il romano vince il secondo titolo dal rientro dall'infortunio, ma soprattutto si rilancia in vista del grande appuntamento dell'anno, vale a dire Wimbledon. Il serbo può poco di fronte allo strapotere del 26enne, che gioca una partita quasi perfetta in battuta.

La finale parte bene per Berrettini, che più volte va vicino al break: Krajinovic annulla tre palle break nel primo game e una al terzo, ma la quinta volta è quella buona per il romano, che dal 2-2 passa al 3-2. La reazione del numero 48 della classifica Atp è però immediata, visto che arrivano il controbreak e il 3-3. Proprio quando il tie-break sembra inevitabile, ecco che l'italiano tira fuori la giocata decisiva: break sul 5-5 e primo set in archivio con il punteggio di 7-5. 

La situazione non cambia nel secondo parziale: ancora una volta, Berrettini strappa il servizio al terzo turno in battuta del serbo e si porta sul 4-2, senza stavolta concedere l'aggancio. Krajinovic riesce solo a prolungare la finale, ma al primo match point disponibile sul servizio, il romano chiude con l'ace che gli vale il 7-5, 6-4. Per Matteo Berrettini è il settimo successo Atp in carriera, il quarto sull'erba e il secondo consecutivo al Queen's. Dal rientro dall'infortunio, inoltre, sono arrivate solo vittorie: quattro a Stoccarda e cinque a Londra, con due titoli in bacheca. Il modo migliore per presentarsi a Wimbledon, dove l'obiettivo è chiarissimo: vincere il primo Slam in carriera.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti