TENNIS

Australian Open, qualificazioni interrotte per la qualità dell'aria

Il programma dello Slam australiano è iniziato con due ore di ritardo ed è interrotto

  • A
  • A
  • A

Anche nella seconda giornata delle qualificazioni degli Australian Open, primo Slam del 2020, a Melbourne Park ci sono stati problemi con l`aria. Nella prima mattinata era arrivata la decisione di interrompere le sessioni di allenamento per la non ottimale qualità dell`aria (dovuta agli incendi che da settimane stanno devastando il Paese), poi un po` migliorata con il passare delle ore tanto da permettere l`inizio dei match, seppure con due ore di ritardo rispetto al programma. Nulla da fare per Alessandro Giannessi, trentaduesima testa di serie, e Fedrico Gaio. In campo anche Lorenzo Musetti, campione junior nel 2019, in gara con una wild card, Stefano Napolitano, e Lorenzo Giustino.

Nella prima giornata avevano staccato il pass per il secondo turno Roberto Marcora, Paolo Lorenzi, dodicesima testa di serie, Gianluca Mager, tredicesima testa di serie, e Matteo Viola. Eliminati, invece, Filippo Baldi e Thomas Fabbiano, undicesima testa di serie. Sempre nella giornata d`apertura a Melbourne Park avevano debuttano positivamente anche Martina Trevisan, Elisabetta Cocciaretto, Giulia Gatto-Monticone e Martina Di Giuseppe (queste ultime due al secondo turno saranno protagoniste di un derby tricolore). Oggi tocca invece a Sara Errani.

Vedi anche Aria irrespirabile, interrotte le qualificazioni agli Australian Open Tennis Aria irrespirabile, interrotte le qualificazioni agli Australian Open

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments