TRAILRUNNING

Trailrunning: a lungo bloccata dalla pandemia, l’attività agonistica “sboccia” ad ottobre  

Autunno denso di opportunità per gli appassionati della corsa in montagna. Calendario agonistico particolarmente ricco nei luoghi più colpiti dalla pandemia.

di
  • A
  • A
  • A

Dopo il grande successo della Valzurio Trail di metà settembre, nel corso del mese di ottobre le suole tassellate dei trailrunners torneranno a mordere i sentieri delle montagne bergamasche e quelli della Val Seriana in particolare: una sorta di “terra promessa” per i runners dallo spirito competitivo più acceso e quest’anno parecchio mortificato dagli eventi e dalla pandemia. Il primo appuntamento autunnale è dietro l'angolo.

Torna la prima domenica di ottobre Sei Comuni Presolana Trail, classica gara del calendario autunnale, su un percorso privo di particolari asperità ed al tempo stesso panoramico, che unisce i borghi ai piedi del massiccio della Presolana, la “regina delle Orobie”. Cambia ogni anno il paese che ospita partenza e arrivo: per la sesta edizione della prova, è il turno di Fino del Monte, che riceve il testimone dalla vicina Songavazzo. Sentieri, mulattiere, sterrato e asfalto danno forma al tracciato di 24 chilometri con dislivello positivo di ottocento metri, disegnato dal capo di Fly-Up Mario Poletti. Gli atleti lo percorreranno domenica 4 ottobre, andando alla scoperta dei comuni di Fino del Monte, Rovetta, Cerete, Songavazzo, Onore e Castione della Presolana, con passerella finale nella medievale piazza Olmo. Nell’albo d’oro i vincitori più recenti (2019) sono Maria Eugenia Rossi e Iacopo Brasi, rispettivamente seconda classificata tra le donne e trionfatore al maschile della recente Valzurio Trail che, sempre sotto la regia di Poletti, ha in un certo senso segnato quella che (dopo i mesi del lockdown ed un'estate ancora poverissima di gare), può essere considerata la vera e propria ripresa autunnale dell’attività outdoor agonistica.

 

Dopo Valzurio e Sei Comuni infatti i percorsi torneranno ad impennarsi domenica 18 ottobre in occasione dell’impegnativo Trail del Segredont di Vertova - 23 chilometri, 1700 metri di dislivello positivo - organizzato dal GAV (Gruppo Alpinistico Vertovese). E poi ancora per la successiva Val del Riso Trail (di nuovo “griffata” Fly-Up) a Gorno, in programma domenica 25 ottobre sui 21 chilometri (e quasi mille metri D+) di un itinerario che ha il suo giro di boa al Colle di Zambla, il valico che - attraverso le laterali Val del Riso e Val Serina, quest’ultima tributaria laterale della Val Brembana - collega le due principali vallate orobiche, percorse dai fiumi Serio e Brembo. Particolarità della prova di Val del Riso Trail (iscrizioni su picosport.net come per Sei Comuni e Segredont) sarà il suggestivo passaggio nei cantieri minerari, simbolo della zona.

Tornando alla Sei Comuni Presolana Trail, l’evento si svolgerà nell’osservanza delle misure di sicurezza, con la presenza di personale specializzato. Così come avvenuto alla Valzurio Trail, uomini e donne partiranno in due diverse batterie, a distanza di cinque minuti, e dovranno indossare la mascherina lungo i primi cinquecento metri dell’itinerario. I ristori sul percorso saranno sostituiti da cinque punti acqua. Al posto del pasta party verranno distribuiti ai partecipanti i sacchetti con due panini e una bibita. Il pacco gara della Sei Comuni Presolana Trail consiste in uno zaino Df Sport Specialist personalizzato con il logo della manifestazione, adatto allo sport e al tempo libero.  

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments