Rugby, World Cup 2015: Nuova Zelanda opaca ma Georgia battuta

Gli All Blacks volano ai quarti col successo 43-10 ma escono tra i fischi del Millenium Stadium di Cardiff

  • A
  • A
  • A

La Nuova Zelanda vince ma non convince nella terza giornata della fase a gironi della World Cup 2015 di rugby. Gli All Blacks battono 43-10 una rocciosa Georgia e volano ai quarti di finale ma escono tra i fischi del Millenium Stadium di Cardiff al termine di un match con tanti errori, ben 18, e tre conversioni mancate da Carter; brilla invece Savea, autore di tre mete. La Georgia esce comunque a testa alta e con la gioia di Gorgodze, votato migliore in campo.

Al Millenium Stadium di Cardiff la Nuova Zelanda parte bene. Dopo aver recitato la tradizionale 'Haka', pronti via e dopo poco più di un minuto hanno già segnato la prima meta contro la Georgia, firmata da Naholo. Sembra tutto in discesa ma la Georgia reagisce subito e pareggia grazie una segnatura storica con Tsiklauri. Gli All Blacks dominano nel possesso palla ma appaiono deconcentrati e commettono molti errori, anche se poco dopo segnano altre due mete con Julian Savea. A metà primo tempo, dopo il calcio da tre punti di Malaguradze, arriva anche la meta di Coles, la quarta, che garantisce il punto di bonus. All'intervallo i kiwi conducono 22-10, punteggio nel quale spiccano i tre errori nei calci di conversione di Dan Carter.

Nella ripresa la musica non cambia, la Nuova Zelanda fa la gara ma la Georgia è tosta e rende la vita difficilissima ai fenomeni in divisa nera. Al 53' gli All Blacks volano sul 29-10 con la meta di Read e la conversione di Carter. Poco dopo inizia la girandola di cambi e vanno presto in panchina Naholo e il fenomenale McCaw, leggermente dolorante. Negli ultimi cinque minuti gli All Blacks dilagano e arrivano al 43-10 finale con le mete di Savea, la terza, e di Fekitoa. Nonostante il risultato la Nuova Zelanda delude ed esce tra i fischi del pubblico del Millenium Stadium di Cardiff che invece tributa un grande applauso a Mamuka Gorgodze, georgiano eletto 'Man of the Match'.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments