NATIONS LEAGUE

Nations League, stasera Germania-Italia: Mancini deve difendere il primo posto

Il ct pensa al tridente leggero e medita cambi, soprattutto in difesa: c'è l'idea di una difesa a tre con il debutto di Luiz Felipe

  • A
  • A
  • A

Quarta partita di Nations League per l'Italia che stasera (ore 20.45) affronterà la Germania in una partita che offre diversi spunti. A livello di classifica, gli azzurri vogliono difendere il primo posto con i tedeschi ancora a caccia del primo successo. Ma Roberto Mancini guarda sicuramente oltre ai punti, per quanto importanti: la ricostruzione è appena iniziata e bisogna aprire un nuovo ciclo. Il ct pensa a diversi cambi, sia perché siamo di fronte all'ultima partita stagionale e la freschezza atletica è quella che è, sia per studiare nuove soluzioni tattiche e provare nuovi giocatori. 

© Getty Images

Al Borussia-Park di Monchengladbach si vedrà una Nazionale diversa da quella che sabato aveva strappato lo 0-0 in Inghilterra. Si dovrebbe tornare al tridente "leggero" visto contro l'Ungheria con Raspadori a guidare l'attacco, sostenuto ai fianchi da Politano e dalla nuova titolarità di Gnonto. Una combinazione che si spera porti nuovamente al gol, problema più urgente di questa Nazionale come ammesso dallo stesso Mancini, sono solo due in tre partite.

A centrocampo e in difesa le scelte sono da decifrare perché porteranno a un impianto tattico piuttosto che a un altro: come riportato dal nostro inviato Simone Malagutti, il ct ha provato una linea difensiva a tre che significherebbe debutto per Luiz Felipe per il quale ha speso parole di elogio ieri in conferenza. Il laziale affiancherebbe Mancini e Bastoni e la mediana vedrebbe Calabria sulla destra, in mezzo Barella-Cristante e a sinistra Spinazzola. Un 3-4-3 decisamente offensivo anche se i giocatori consentono di pensare a un impianto tattico mutevole, per esempio spostando Luiz Felipe a destra, con l'arretramento di Spinazzola in difesa e Calabria ad agire come mediano.

Se invece Mancini sceglierà di andare in continuità, ecco la difesa a quattro con Calabria, Mancini, Bastoni e Spinazzola e centrocampo formato da Barella, Cristante e Frattesi (con cui il ct si è fermato a fine allenamento) con Locatelli (che avrà la maglia numero 10) in panchina. Pellegrini andrà in tribuna, visto il minutaggio delle ultime partite. Scalvini e Caprari scaldano i motori pronti al debutto da subentranti.

Gli azzurri guidano il gruppo 3 della Lega A di Nations League con 5 punti, con una vittoria staccherebbero la Germania ferma a quota 3. Nell'altra sfida del girone, l'Inghilterra - ultima a due punti - sfida l'Ungheria, a quota quattro, per avvicinare o agganciare proprio l'Italia.

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti