Nations League: Portogallo-Olanda 1-0, lusitani campioni

Un gol di Guedes al 60' stende la nazionale di Koeman

  • A
  • A
  • A

E' il Portogallo il vincitore della prima Nations League della storia. Allo stadio do Dragao di Porto, i lusitani superano 1-0 l'Olanda in una finale molto combattuta. A decidere il match è un destro di Guedes, che al 60' supera Cillessen dopo un ottimo assist di Bernardo Silva. Cristiano Ronaldo alza il secondo trofeo con la propria nazionale dopo l'Europeo conquistato nel 2016.

LA PARTITA
A fare festa è ancora una volta lui, CR7, che quando sente odore di trofei si trasforma in un cannibale anche se in palio non ci sono Champions, Mondiali o Europei. In una serata nella quale non riesce a brillare più di tanto, Ronaldo è bravo a mettersi al servizio di un Portogallo che alla fine, con pieno merito, porta a casa la prima edizione della Nations League.

L'Olanda, solida e molto difficile da superare, fa però troppa fatica a creare qualcosa di interessante oltre la metà campo: la grande forza difensiva (De Ligt e Van Dijk sono un muro) e il palleggio in mediana (De Jong e De Roon) non trovano sbocchi vincenti sulle fasce, mentre Depay gira a vuoto nel ruolo di (presunto) terminale offensivo.

Il 4-3-3 lusitano occupa bene il campo e nel primo tempo si rende pericoloso più che altro con l'ex "italiano" Bruno Fernandes, che con due conclusioni da fuori mette paura a Cillessen. Ronaldo fa in modo che due giocatori avversari siano sempre impegnati su di lui, così è Bernardo Silva il prescelto per rompere l'equilibrio al minuto 60: da una sua accelerazione in verticale, infatti, arriva l'assist per Guedes, che libera il destro per l'1-0 che entrerà nell'albo d'oro. L'Olanda può comunque consolarsi per essere tornata ai massimi livelli dopo le mancate qualificazioni all'ultimo Europeo e all'ultimo Mondiale. Il Portogallo, campione continentale nel 2016, conferma invece di essere la squadra da battere.

LE PAGELLE

Cristiano Ronaldo 6 -
Un paio di squilli, ma nulla di particolarmente rilevante per uno del suo calibro. Mette in campo leadership ed esperienza, aprendo spazi per i compagni e facendo girare bene la sfera quando viene raddoppiato.

Guedes 7 - Tanto lavoro senza palla, dove si abbassa largo a centrocampo con grande generosità. Ha una chance in tutta la partita e non la sbaglia.

Bernardo Silva 7 - Brillante negli ultimi 20 metri e prezioso in ripiegamento. L'assist per Guedes è un diamante.

Depay 5 - Inesistente sotto porta e pure quando si abbassa sulla trequarti. Bocciato come il resto del reparto.

Van Dijk 6,5 - Impeccabile nell'uno contro uno, guida il reparto con sicurezza. Più di così non poteva fare.

IL TABELLINO

PORTOGALLO-OLANDA 1-0
Portogallo (4-3-3): Rui Patricio 6,5; Semedo 6, Ruben Dias 6,5, Fonte 6,5, Guerreiro 6; Danilo 6, William Carvalho 6,5 (49' st Neves sv), Bruno Fernandes 6,5; Bernardo Silva 7 (37' st Moutinho sv), Ronaldo 6, Guedes 7 (30' st Rafa Silva 6,5).
A disp.: José Sa, Beto, Cancelo, Sousa, Jota, Mario Rui, Pizzi, Joao Felix. All.: Fernando Santos 7
Olanda (4-2-3-1): Cillessen 6; Dumfries 6, De Ligt 6, Van Dijk 6,5, Blind 6; De Roon 5,5 (37' st L. De Jong sv), F. De Jong 6; Bergwijn 5 (15' st Van De Beek 6), Wijnaldum 5,5, Babel 5 (1' st Promes 5); Depay 5.
A disp.: Vermeer, Bizot, Hateboer, Aké, Propper, Van Aanholt, De Vrij, Strootman, Vilhena. All.: Koeman 5,5
Arbitro: Undiano Mallenco (Spagna)
Marcatori: 15' st Guedes (P)
Ammoniti: 
Dumfries, F. De Jong (O)
Espulsi: -

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments