MotoGP, test Losail: Lorenzo già re, Rossi scivola ma c'è

In Qatar il campione del mondo sbaraglia la concorrenza. Marquez quarto, Valentino cade ma è quinto a 6 decimi

Rossi, Afp

Il favorito resta Jorge Lorenzo. Nell'ultima giornata di test a Losail, in Qatar, il campione del mondo conferma le sensazioni di Sepang e si piazza davanti a tutti: 1'54"810 il tempo dello spagnolo della Yamaha, il più vicino a lui è Scott Redding a + 0"516 con la Ducati Pramac. Valentino Rossi è protagonista di uno scivolone senza conseguenze nel pomeriggio e si piazza quinto a + 0"619, appena dietro alla Honda del rivale Marc Marquez.

In Malesia aveva avuto difficoltà a trovare il tempo, ma aveva già lasciato intuire il potenziale della sua Yamaha; in Qatar, dove tra 15 giorni scatterà il Mondiale 2016, Lorenzo chiude in testa due giorni su tre e infligge un distacco piuttosto pesante ai rivali. Lo spagnolo è l'unico a sfondare il muro dei 55", dietro di lui ci sono Redding e il giovane Maverick Vinales che chiude a + 0"523 dal connazionale. Marquez e Rossi sono appaiati, con lo spagnolo che sembra in difficoltà per tutta la giornata ma piazza la zampata a pochi minuti dalla deadline delle ore 21.

Anche lo sviluppo della giornata dei due è molto simile: sia Marquez che Rossi sono protagonisti di uno scivolone senza alcuna conseguenza. Ma se lo spagnolo ottiene un risultato in controtendenza con le difficoltà di una Honda che Pedrosa piazza al 14esimo posto a + 1"332 da Lorenzo, il Dottore può essere ottimista per una Yamaha che pare davvero avanti rispetto alla scuderia rivale. La Ducati, invece, si gode la performance di Redding ma sia Andrea Iannone (sesto a + 0"725) che Andrea Dovizioso (ottavo a + 0"890) con le ufficiali sono lontani dal vertice.

TAGS:
MotoGp
Losail
Rossi
Lorenzo