MotoGP, Suzuki presenta la nuova GSX-RR di Rins e Mir

La nuova coppia spagnola ha tolto i veli alla moto con cui affronterà il Mondiale di MotoGP 2019

La Suzuki ha presentato con un video la nuova GSX-RR di Alex Rins e Joan Mir, con la quale spera di fare l'ultimo salto necessario per raggiungere Honda, Ducati e Yamaha. Il prototipo 2019 è un'evoluzione di quello della scorsa stagione, che ha dato buoni risultati (cinque podi con Rins e quattro con Andrea Iannone), la novità principale continua ad essere il motore, a parte alcune lievi modifiche alla livrea, sulla quale trovano maggiore spazio alcune fasce gialle e grigie più ampie nella parte anteriore e sulle fiancate.
Con questa GSX-RR, la Suzuki spera di riuscire a lottare regolarmente per il podio e i piloti non vedono l'ora di iniziare: "Sono felice di tornare in sella dopo un inverno molto lungo, quasi noioso, in cui mi sono concentrato sull'allenamento fisico - ha dichiarato Joan Mir - So di dover migliorare ancora molto, ma so di poter contare sull'appoggio totale del team. Il mio obiettivo sarà quello di chiudere la stagione con un distacco inferiore dal vincitore rispetto a quello della prima gara".
"Non ce la facevo più! Questa pausa invernale mi è sembrata così lunga che non vedevo l'ora di tornare a guidare - a detto invece Alex Rins - Cosa mi aspetto ai test di Sepang? Nessuna rivoluzione, solo tante piccole modifiche. Aumentare la velocità e il controllo in frenata sono la priorità. Nel 2018 abbiamo dimostrato di poter lottare per il podio, nel 2019 dobbiamo fare un passo in avanti puntando alla vittoria di un GP".

MotoGP, Suzuki presenta la nuova GSX-RR di Rins e Mir

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

La Suzuki ha presentato con un video la nuova GSX-RR di Alex Rins e Joan Mir, con la quale spera di fare l'ultimo salto necessario per raggiungere Honda, Ducati e Yamaha. Il prototipo 2019 è un'evoluzione di quello della scorsa stagione, che ha dato buoni risultati (cinque podi con Rins e quattro con Andrea Iannone), la novità principale continua ad essere il motore, a parte alcune lievi modifiche alla livrea, sulla quale trovano maggiore spazio alcune fasce gialle e grigie più ampie nella parte anteriore e sulle fiancate. Con questa GSX-RR, la Suzuki spera di riuscire a lottare regolarmente per il podio e i piloti non vedono l'ora di iniziare: "Sono felice di tornare in sella dopo un inverno molto lungo, quasi noioso, in cui mi sono concentrato sull'allenamento fisico - ha dichiarato Joan Mir - So di dover migliorare ancora molto, ma so di poter contare sull'appoggio totale del team. Il mio obiettivo sarà quello di chiudere la stagione con un distacco inferiore dal vincitore rispetto a quello della prima gara". "Non ce la facevo più! Questa pausa invernale mi è sembrata così lunga che non vedevo l'ora di tornare a guidare - a detto invece Alex Rins - Cosa mi aspetto ai test di Sepang? Nessuna rivoluzione, solo tante piccole modifiche. Aumentare la velocità e il controllo in frenata sono la priorità. Nel 2018 abbiamo dimostrato di poter lottare per il podio, nel 2019 dobbiamo fare un passo in avanti puntando alla vittoria di un GP".

>

TAGS:
Motori
Motogp
Suzuki
Presentazione
GSXRR
Alex Rins
Joan Mir

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X