MotoGP San Marino, Dovizioso: "Che goduria, ero in trance con la moto"

Marquez pensa al mondiale: "Meno male che le Ducati si sono svegliate tardi..."

  • A
  • A
  • A

Andrea Dovizioso si gode lo splendido trionfo di Misano, arrivato al termine di una gara dominata: "È stato bellissimo - ha detto il pilota della Ducati - Oggi sono entrato in trance con la moto e ho veramente goduto. Sono riuscito a trovare il giusto feeling tra fluidità ed esplosività". Marquez, 2°, pensa al mondiale: "Meno male che le Ducati si sono svegliate tardi, vediamo di gestire questo vantaggio fino alla fine".

Dovi ha raccontato così la sua gara: "Io avevo una strategia ben chiara in mente, ma con queste gomme non sai mai come può andare. Ho fatto la partenza giusta, mi sono messo dietro a Jorge per risparmiare un po' la gomma, poi è stato bellissimo, ho fatto un piccolo strappo e sono entrato in trance con la moto. Solo nel finale ho temuto il rientro di Jorge, perché so quanto può essere pericoloso quando si mette a spingere così negli ultimi giri. In Austria ho fatto un paio di sbagli, ho preso paga da Jorge, ma in quei casi devi metterti a studiare e lavorare, c'è sempre margine di miglioramento".

Soddisfatto Marc Marquez, convinto di aver ottenuto il massimo dal weekend di Misano: "Sono partito bene, all'attacco, in due giri ero già terzo - ha detto lo spagnolo - Poi ho visto come andavano le Ducati e ho capito che sarebbe stata dura. Però è un secondo posto buono per il campionato. Star dietro a una Ducati in questo momento per me è difficilissimo, faccio veramente fatica a sorpassarla. Mi avvicino nei tratti guidati, ma in staccata è veramente dura, continua a essere tropppa la differenza sul rettilineo. Dovi ha guidato bene, ha fatto tutto perfettamente. La Ducati sembra la moto più forte, Jorge oggi ha sbagliato ma Dovi sarà un osso duro. Noi abbiamo centrato l'obiettivo di allungare e di andare via con un margine più ampio".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments