MotoGP, Rossi si sfoga: "Tanti sbagli, non siamo competitivi"

"Nel box non sono stati abbastanza svegli a modificare il piano gomme in qualifica"

Crutchlow, Marquez e Pol Espargaro (Afp)

Valentino Rossi nasconde la sua delusione, ma fino a un certo punto. Nel mirino c'è la sua squadra dopo il disastro in qualifica. "Perché non avevamo pronta la seconda moto con le gomme intermedie? Perché il piano non lo prevedeva e nel box non sono stati abbastanza svegli a modificarlo. Altrimenti potevo fare meglio - ha tuonato - . Non so come potremo andare, non ho fatto nemmeno un giro sull'asciutto. Non siamo veloci e competitivi col freddo".

"E' stata una giornata difficile, abbiamo fatto degli sbagli con la scelta delle gomme, ma soprattutto non siamo veloci, non siamo competitivi con questo freddo. Non ho mai trovato il feeling giusto, è veramente brutto guidare così, ti sembra di rischiare, ma sai che vai piano", ha aggiunto. La gara sarà tutta un'incognita: "Sarà difficile, dovrò partire dietro e bisognerà capire quale sarà il nostro passo. Ma finora ho fatto molta fatica. Le qualifiche? Nel Q1 sembrava gennaio, poi in 10' si è asciugata la pista. Ho subito avuto grossi problemi con le rain e speravo che la seconda moto fosse pronta con le intermedie, invece non c'era. E' stata una scelta disperata, ma sapevamo che con l'intermedia dietro (montata al volo sulla prima M1, ndr) e la rain davanti non c'era speranza". Se Vale non ride, anche Jorge Lorenzo non nasconde la sua preoccupazione. "Siamo arrivati al Q2 con un po' di fortuna, perché alcuni degli altri piloti hanno mischiato le gomme quando il tracciato non era ancora pronto. E' per questo che siamo riusciti a finire secondi e passare il Q1. Ma poi, con le gomme slick, è stato lo scenario peggiore per fare il passo avanti di cui avevo bisogno in queste condizioni difficli e pericolose. Non siamo stati fortunati con il meteo: troppa pioggia, poi nessuna pioggia, c'era vento e faceva molto freddo. Considerate tutte le circostanze negative per me non era possibile essere veloce", le sue parole.

La pole numero 65 gli ha permesso di staccare Rossi e Lorenzo nella speciale classifica, ma Marc Marquez, come sempre, pensa solo alla gara. "Ho girato tanto anche in qualifica per trovare un buon setup visto che probabilmente la gara sarà asciutta. Io proverò a vincere o almeno a fare il podio. Rossi e Vinales partono indietro, poi c'è Lorenzo, ma anche Crutchlow sarà un avversario forte. Questa qualifica è stata molto difficile, prendere dei rischi qua non è bello perché si va forte. Ho visto che la pista si era asciugata e ho messo subito le slick. Poi ho spinto, ho fatto un run di cinque giri e la gomma ha iniziato a calare, ma il tempo è stato buono. Abbiamo fatto un grande lavoro per tutto il weekend, è stato fondamentale fare le scelte giuste in ogni momneto", ha detto. Proprio Cal Crutchlow vuole rendere la domenica difficile a Marquez. "Con la slick anteriore avrei potuto fare la pole, onestamente sono deluso. Iniziare con le intermedie è stato un errore. Ma in gara sarà una lotta lunga fin dall'inizio", il suo avvertimento. Ancora più deluso è Andrea Dovizioso, che ambiva a partire ben più avanti, ma è stato frenato da un problema alle gomme: "Forse la pressione è andata giù nel giro di uscita. Peccato, avevo fatto un gran bel tempo ed eravamo in prima fila. Potevamo fare 2/3 giri con le slick, era importante, eravamo competitivi. Qua la prima fila era importante, ma noi partiremo con il tempo fatto con le intermedie... In questi due giorni tutti hanno lavorato pochissimo, le condizioni erano particolari. Sarà fondamentale il warmup: avremo mezz'ora invece di venti minuti. Non partiamo davanti, dovremo recuperare".

TAGS:
Motori
MotoGP
Phillip Island
Marquez
Rossi
Lorenzo
Dovizioso

Argomenti Correlati

VOTATE

MotoGP, disastro Yamaha in Australia: chi ha più colpe?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X