MotoGP, il manager di Zarco: "Rossi gli ha chiuso tutte le porte in Yamaha"

Dura presa di posizione di Laurent Fellon, secondo cui Valentino avrebbe giocato un ruolo chiave nel passaggio del francese in KTM

  • A
  • A
  • A

A un paio di giorni dalla notizia dell'accordo tra Johann Zarco e la KTM per il 2019 emergono alcuni retroscena sulle trattative. A svelarli è Laurent Fellon, manager del pilota francese, che ha parlato a Eurosport Francia sostenendo che sarebbe stato Valentino Rossi a impedire un accordo tra il suo assistito e la Yamaha, con la quale corre attualmente: "Ora posso dirlo, Valentino Rossi ha bloccato tutte le strade a Johann", sono state le sue parole.

Il vulcanico Fellon ha ricostruito così la vicenda parlando alla TV Francese: "Se torniamo indietro posso dire che siamo stati sostenuti molto da Eric de Seynes (francese, da inizio anno presidente di Yamaha Motor Europe). Parlo solo di lui perché dalla Yamaha nessuno è venuto a trovarci. Ha fatto di tutto per metterci a disposizione una Yamaha ma non è successo perché Valentino ha chiuso tutte le porte".

Un riferimento ad un reale ostruzionismo del Dottore o solamente una constatazione che, una volta ufficializzato il rinnovo di Rossi, per Zarco non c'era più spazio su una moto factory?

Il manager del due volte campione del mondo Moto2 ha anche spiegato i dettagli della scelta KTM: "La Honda? Non sarebbe stato buono mettere Johann di fianco a Marquez, perché Marc è Marc. Suzuki? Ha detto di no in passato e non si torna da chi ti ha detto di no in passato, avrebbero solo dovuto pensarci attentamente. Dall'altra parte c'era KTM, una casa europea che sa come sviluppare la moto. La Red Bull, come dice il loro slogan, metterà le ali a Johann e farà una buona moto. Non appena salirà sulla KTM sarà in grado di lottare là davanti con i migliori".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments