MotoGP, Iannone non si accontenta: "Assetto da migliorare"

Il pilota Ducati in testa dopo il venerdì di libere a Silverstone: "C'è ancora tanto lavoro da fare". Lorenzo: "Fondamentale pista asciutta"

MotoGP, Iannone non si accontenta: "Assetto da migliorare"

Migliorare, per restare in testa. E' il pensiero di Andrea Iannone che, dopo aver chiuso in testa il venerdì di libere del Gp di Gran Bretagna, non si accontenta: "Nel pomeriggio abbiamo provato a cambiare qualcosa, ma alla fine siamo tornati indietro perché le modifiche non mi piacevano - rivela il pilota Ducati -. C'è ancora tanto lavoro da fare". Ben meno soddisfatto Lorenzo, quarto con la sua Yamaha: "Fondamentale che la pista sia asciutta".

"Cambiare nelle FP2 il setup della mattina? E' stato un tentativo, ma siamo tornati indietro con le regolazioni - afferma ancora Iannone -. A Silverstone è molto importante far funzionare bene il posteriore della moto e quindi ci stiamo concentrando su questo aspetto. Confido nella mia squadra e nel mio ingegnere di pista, che mi sta anche aiutando a trovare le linee migliori su questo tracciato". Le Yamaha per ora inseguono e Lorenzo rivela i dubbi sul forcellone: "Non sappiamo quale scegliere - dichiara lo spagnolo -. Non abbiamo avuto buon un ritmo, ma anche gli altri in effetti hanno faticato come ritmo. Speriamo che domani il meteo non ci tradisca: con la pista asciutta potremo fare un altro passo avanti per puntare poi domenica alla vittoria".

TAGS:
Andrea iannone
Motogp. gp silverstone

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X