MotoGP San Marino, Rossi: "Giornata positiva"

Preoccupazione in casa Ducati, Dovizioso: "C'è un grosso gap da colmare"

  • A
  • A
  • A

Ha chiuso il venerdì di Misano con un sorriso Valentino Rossi, che si è preso il 4° miglior tempo di giornata e può guardare con una certa fiducia al prosieguo del weekend di casa: "È stata una giornata positiva - ha detto il pesarese - Le Yamaha sono andate forte e sono tutte lì davanti, questo è importante. Io mi sono trovato abbastanza bene, devo trovare ancora un po' di grip al posteriore e di bilanciamento generale, c'è qualcosa da migliorare sul giro secco perché in termini di cronometro ero parecchio lontano da Vinales, ma il passo era buono. Ho provato qualche novità sulla moto, ho testato praticamente tutte quelle portate qui da Yamaha e anche da quel punto di vista è stata una buona giornata. L'usura del posteriore? Oggi ci siamo concentrati soprattutto sull'analisi dei componenti, speriamo che ci aiutino anche con il consumo per la gara".

Preoccupazione in casa Ducati, vista la sofferenza mostrata sia sul passo sia sul giro secco: "A livello di passo gara soffriamo soprattutto nel 2 e 3 settore - ha spiegato Andrea Dovizioso - In FP1 siamo partiti con calma e anche nel pomeriggio abbiamo fatto diverse prove di setup. Sicuramente siamo andati nella direzione giusta, anche se non siamo ancora in linea con i migliori. C'è lavoro da fare e pensiamo di poter migliorare. Siamo usciti dai test di due settimane fa con una situazione abbastanza critica, ma ora le cose sembrano andare meglio. La pista ha perso grip rispetto al 2018. Noi l'anno scorso andavamo forte, mentre quest'anno c'è un gap bello grosso da recuperare. La forza delle Yamaha? In questa situazione la differenza la fai in percorrenza di curva, più che in trazione".

Sulla stessa lunghezza d'onda Danilo Petrucci: "Siamo un po' in difficoltà e questo è evidente. Marc, Maverick e Fabio vanno davvero forte. Noi non abbiamo lo stesso passo e fatichiamo a far lavorare le gomme. Anche con la soft abbiamo fatto fatica a migliorare il tempo. Però abbiamo delle idee e non molliamo, stiamo sviscerando tutti i dati per trovare quei decimi che mancano. C'è tanta motivazione da parte nostra. Cosa ci manca in particolare? Non c'è un problema grosso, ma un feeling generale che manca. Tutte le Ducati sembrano piuttosto macchinose da guidare, il lavoro fatto sull'asfalto ci ha messo in difficoltà. Possiamo recuperare un po' dalla trazione, ma la velocità in curva resta un bel problema".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments