MOTOGP AUSTRIA

MotoGP Austria: Lecuona sorprende, la KTM vola sul bagnato 

Sessione condizionata dalla pioggia, solo sul finale lo spagnolo spicca e sbaraglia la concorrenza

di
  • A
  • A
  • A

Ottimo spunto della KTM del team Tech3 nella seconda sessione di prove libere del GP d'Austria. In un pomeriggio piovoso al Red Bull Ring è Iker Lecuona a conquistare il miglior tempo in 1:27.520 staccando di oltre tre secondi la Ducati Pramac di Johann Zarco e l'Aprilia di Aleix Espargarò. Zarco resta leader della combinata, Rossi mantiene il 14° tempo e sarà chiamato alla prestazione super in FP3.

Il venerdì pomeriggio al Red Bull Ring porta ormai la firma delle slick. Come successo lo scorso weekend in occasione del GP di Stiria, anche per il bis del Gran Premio d'Austria i piloti della MotoGP hanno dovuto fare i conti col meteo ballerino di Spielberg che ha portato grandine e pioggia in pista. Ad avere la meglio, dopo una sessione in larga parte condizionata dal bagnato, è stato Iker Lecuona che con a sua KTM del team Tech3 conquista il miglior tempo riuscendo a migliorarsi giro dopo giro nel finale. Prestazione soddisfacente per il pilota spagnolo che stacca di tre secondi e tre decimi Johann Zarco, leader della combinata dopo un super tempo registrato al mattino. Se il francese si è candidato a essere l'uomo da battere in questo weekend, gli altri di certo non restano a guardare.

Nonostante la pioggia nessuno ha rinunciato a girare e raccogliere dati che, in vista di una domenica piena d'interrogativi per il meteo, potrebbero risultare di vitale importanza. Ecco perché i gap da Lecuona fanno sì rumore, ma non hanno un peso specifico per i team del paddock che hanno visto i propri piloti chiudere dai tre agli otto secondi in ritardo rispetto allo spagnolo. Nella top 10 del pomeriggio ci sono quindi Aleix Espargarò, Marc MarquezRins, Miller, Alex Marquez, Pol Espargarò, Quartararo e Binder.

Restano fuori i vari Martìn, Nakagami e Bagnaia, che però sono ad ora sicuri del posto in Q2, così come Valentino Rossi che però dovrà rimboccarsi le maniche sabato mattina. Per il "Dottore", che ha accumulato un ritardo di oltre sette secondi, un 14° posto in combinata che verrà analizzato al meglio in serata per potersi migliorare e ambire al posto diretto in Q2 senza passare dal Q1.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments