MANOVRE ROSSONERE

Milan-Kia Joorabchian, contatto: si lavora per chiudere Zirkzee

L'agente dell'olandese, appena convocato per Euro 2024, pronto ad abbassare le pretese sulle commissioni. La Juve, al momento, resta alla finestra

  • A
  • A
  • A

Le valigie sono pronte da tempo e Joshua Zirkzee, che pensava ormai di doverle caricare in macchina solo per trasferirsi da Bologna, ha dovuto prenderle per raggiungere la Germania e aggregarsi all'Olanda per partecipare a Euro 2024 al posto dell'infortunato e sfortunato Koopmeiners. I prossimi giorni, che sembravano essere destinati all'attesa, saranno invece di lavoro. Lavoro come quello che il suo agente, Kia Joorabchian, sta proseguendo con il Milan nel tentativo di arrivare a un accordo. La storia è nota da tempo: i rossoneri e il giocatore si sono di fatto già stretti la mano a quota 4,5 milioni l'anno circa. In ballo restano quindi solo le commissioni del procuratore iraniano: la prima richiesta è stata di 15 milioni, rispedita al mittente da Furlani, ora, lentamente, qualcosa sta cambiando e le parti si stanno gradualmente avvicinando. 

I colloqui, d'altronde, sono continui. Ieri, ha svelato Alfredo Pedullà, c'è stato un altro contatto tra il Milan e Kia Joorabchian. Non siamo ancora al via libera all'operazione, ma la direzione sembra quella e, onestamente, al momento è difficile immaginarsi un'accelerata decisiva della Juventus, attenta sì a quello che sta accadendo, ma fin qui ferma alla richiesta di informazioni e nulla più. 

Ma di commissioni si parla: dai 15 di partenza ci si sta avvicinando a 10 milioni. Il Milan vorrebbe restare al di sotto di una soglia che, più che psicologica, considera insensata alla luce dei 40 milioni del costo del cartellino. Già riconoscere all'agente un quarto del valore del giocatore sembrerebbe uno sforzo significativo tanto più che Zirkzee la sua scelta l'ha fatta da tempo e, tutto sommato, il lavoro del suo agente dovrebbe essere quello di accontentarlo. Insomma, si arriverà agli abbracci? Diremmo di sì, a meno di colpi di scena.

Certamente, con l'annuncio di Fonseca, la stagione del Milan è pronta a partire. E, con la campagna abbonamenti appena cominciata, una bella sterzata attraverso l'acquisto del desiderato e necessario centravanti non sarebbe male. Ma sono necessari ancora tempo e pazienza. La partita non è appena cominciata, ma ancora non è finita.

IBRAHIMOVIC: "ZIRKZEE FORTE, SULLE COMMISSIONI NIENTE BENEFICENZA"

Sulla trattativa per portare Zirkzee al Milan, si è espresso anche Zlatan Ibrahimovic senza sbilanciarsi: "Dopo l'addio di Giroud nel Milan c'è spazio per un altro attaccante - ha detto lo svedese in conferenza stampa -. Zirkzee è un buon giocatore, ma se siamo vicini o lontani c'è differenza. Lui gioca bene, arriva dalla scuola olandese come me, ma se è un altro Ibra non lo so. Non voglio paragonarlo. Commissioni? Non facciamo beneficenza, nella nostra lista non è l'unico nome. Lui è Zirkzee, io sono io. Comunque è forte". 

Vedi anche Milan, Ibrahimovic alla prima conferenza da dirigente: annuncerà Fonseca e non solo Milan Milan, Ibrahimovic alla prima conferenza da dirigente: annuncerà Fonseca e non solo

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti