MANOVRE ROSSONERE

Milan, incontro con Radamani per Rebic e Jovic

L'agente del croato in città per discutere del suo futuro in rossonero e del possibile arrivo di Jovic. Per la difesa sfida al Leicester per Ajer del Celtic

  • A
  • A
  • A

Il Milan di Stefano Pioli vola in campionato e ha nel mirino la qualificazione europea, ma allo stesso tempo il club pianifica le mosse per costruire la squadra della prossima stagione, che con ogni probabilità sarà guidata da Rangnick. Quello che lega la stagione attuale con la prossima è sicuramente Ante Rebic, che grazie a un 2020 da favola ha convinto anche il nuovo corso della società a confermarlo e per questo il suo agente, Fali Ramadani, è atteso a Milano mercoledì per intavolare la trattativa per il riscatto dall’Eintracht Francoforte (il prestito biennale scadrebbe nel 2021). 

Il Milan punta allo scambio alla pari con André Silva, non c'è volontà di spendere soldi extra, ma resta il problema legato al 50% del cartellino del croato destinato alla Fiorentina. L'incontro tra le parti sarà utile per trovare un'intesa.

Non solo Rebic però, perché con il procuratore i rossoneri discuteranno anche di un altro dei suoi assistiti, l'attaccante del Real Madrid Luka Jovic. Anche il Napoli recentemente ha chiesto informazioni sul centravanti serbo classe 1997 e per questo il Milan vuole accelerare per bruciare la concorrenza degli azzurri. Jovic piace molto alla dirigenza rossonera (e al futuro allenatore), ma il suo ingaggio al momento è troppo alto per le casse rossonere. 

Dall'attacco alla difesa: per rinforzare il reparto arretrato il Milan ha messo nel mirino Kristoffer Ajer, centrale norvegese classe 1998 molto promettente di proprietà del Celtic, ma su di lui è forte anche l'interesse del Leicester, che sarebbe già pronto ad avanzare una prima offerta per il giocatore.

Vedi anche Milan, Donnarumma tocca quota 200 presenze: in arrivo il rinnovo Milan Milan, Donnarumma tocca quota 200 presenze: in arrivo il rinnovo

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments