INTESA VICINA

Milan, Ibra vuole restare per giocare ancora la Champions League

La trattativa per il rinnovo non dovrebbe presentare complicazioni: stipendio top ma legato ai bonusi

  • A
  • A
  • A

Ancora un anno e poi si vedrà. Zlatan Ibrahimovic ha le idee chiare anche quando si parla del suo prossimo futuro. Lo svedese è deciso a rinnovare con il Milan perché a un obiettivo per chiaro in mente: giocare ancora in Champions League e dimostrare di essere un fuoriclasse assoluto alla "veneranda" età di 41 anni. Per questo l'impressione è che la trattativa con la dirigenza rossonera per prolungare di un'altra stagione il contratto in scadenza a giugno sarà meno complicata di quelle che riguardano Donnarumma e Calhanoglu.

Vedi anche Maldini non ha dubbi: "Il rinnovo di Ibra? Se continua così..." Milan Maldini non ha dubbi: "Il rinnovo di Ibra? Se continua così..." Il problema stipendio, infatti, sembra essere secondario. O almeno meno decisivo rispetto al desiderio di chiudere la carriera con il rossonero addosso, calcando il palcoscenico più importante del calcio per club. Ibra sa benissimo che alla sua età e in un periodo economicamente drammatico causa pandemia, non potrà chiedere l'impossibile al Milan. E non ha alcuna intenzione di farlo: i 7 milioni di stipendio attuali saranno replicabili solo tramite svariati bonus raggiungibili più o meno facilmente.

Lo stesso Maldini ha ammesso che si aspetta un accordo non troppo complicato visto che la volontà di entrambe le parti è quella di proseguire assieme. Magari con lo scudetto cucito sul petto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments