Calciomercato: lady Fabregas allontana il Milan

La moglie dello spagnolo vorrebbe restare a Londra fino a giugno. Ma Bakayoko può sbloccare l'affare

  • A
  • A
  • A

C'è una donna tra il Milan e Cesc Fabregas. Mentre Leonardo e Maldini lavorano di fino con l'entourage dello spagnolo cercando di mettere sul piatto un'offerta che sia realmente irrinunciabile - si parla di un contratto di due anni e mezzo a 4,5 milioni a stagione -, a complicare la rincorsa rossonera al centrocampista del Chelsea ci sta pensando, in queste ore, la moglie Daniella Semaan. Lady Fabregas non vorrebbe infatti venir via da Londra prima di giugno (anche per via dei figli, iscritti ovviamente a scuola in Inghilterra) e starebbe provando a convincere il marito a rinunciare al trasferimento alla corte di Gattuso. Un problema non da poco che si aggiunge alla difficoltà di trovare la quadra su ingaggio e durata del contratto con il giocatore - Fabregas chiede 6 milioni netti per tre anni - e sull'indennizzo da versare al Chelsea.

La trattativa resta in ogni caso caldissima, perché il Milan ha di fatto scelto di puntare tutto sullo spagnolo abbandonando, almeno in questo momento, la pista che portava a Paredes (lui sì convinto ad accettare la corte dei rossoneri). Mentre, quindi, un incontro a metà strada, diciamo 5 milioni per tre anni, potrebbe essere la chiave per convincere Cesc e moglie, con il Chelsea potrebbe essere decisivo l'inserimento nell'affare di Bakayoko.

Quella del centrocampista francese è una situazione particolare. Fino a tre settimane fa il suo riscatto era dato per impossibile. Le ultime prestazioni, però, unite alla necessità di usarlo come pedina nell'affare Fabregas, stanno convincendo il Milan a mettere in preventivo il suo acquisto definitivo a giugno, magari pensando a qualche cessione eccellente come, ad esempio, quella di Calhanoglu, per il quale ci sarebbe l'interessamento di diversi club europei e sarebbe arrivata a Casa Milan un'offerta attorno ai 20 milioni.

Detto che Fabregas è in questo momento centrale nel mercato rossonero, e detto che la brevità della sessione di gennaio consiglia di muoversi con grande anticipo, Leonardo e Maldini stanno lavorando sempre anche sul fronte Ibra (attenzione, perché il rapporto tra lo svedese e i Galaxy non sarà banale da risolvere) e devono comunque prendere in considerazione la necessità di regalare a Gattuso un centrale difensivo. Paquetà a parte, i rinforzi saranno un difensore, un centrocampista e una punta. Sempre Uefa permettendo, ovviamente.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments