Morata lascia il Real ma non torna in Italia: è derby inglese tra United e Chelsea

Mourinho chiama l'attaccante che piace tanto anche a Conte. E il Milan resta defilato

  • A
  • A
  • A

Morata lascia il Real. Lo scrivono in Spagna, lo sostengono i due quotidiani che più da vicino seguono il Madrid (As e Marca): ma la destinazione dell'ex Juve non pare essere l'Italia. Il Milan, questo nuovo Milan cinese, lo ha cercato ma più forte è la chiamata che arriva dall'Inghilterra, dalla Premier. C'è Conte che lo vuole per il dopo Diego Costa al Chelsea ma c'è soprattutto Mourinho che ne vuole fare il successore di Ibra allo United.

Già, proprio Mourinho che nella stagione 2010-11 fece debuttare Alvaro Morata nella Liga con la camiseta del Real. E oggi, approfittando proprio delle difficoltà dell'attaccante tornato alla casa madre dopo l'esperienza alla Juve ma chiuso dalla presenza di big con Ronaldo, Bale e Benzema, il tecnico del Mancheste United lo rivorrebbe con sè. Protagonista, questa volta, in una squadra che senza Ibrahimovic, nei piani dello Special One dovrebbe girare proprio attorno a Morata. Conte permettendo, però. Perché restasse ancora al Chelsea, l'ex ct azzurro ha individuato nello spagnolo il sostituto ideale del partente Diego Costa, destinato a migrare in Cina. Insomma, un derby inglese che rischia di vanificare le mire del nuovo MIlan cinese.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments