Milan, Maldini apre a Ibrahimovic

"La sua personalità aiuterebbe a tirare fuori le potenzialità altrui". Ma Raiola frena

  • A
  • A
  • A

Solo gennaio dirà se quella di Zlatan Ibrahimvoc resterà un suggestione per il Milan o diventerà realtà. Intanto, Paolo Maldini si è detto disposto ad accogliere a braccia aperte l'arrivo di un fuoriclasse come lo svedese. "Ibra ingombrante per lo spogliatoio? Io non credo ai giocatori ingombranti. Lui è stata un'idea estiva, ma chiaramente avere dei campioni in squadra fa piacere. E Zlatan ha personalità ed è un campione", ha detto alla Gazzetta.

Secondo Maldini, Ibrahimovic sarebbe un altro tassello fondamentale per la ricostruzione di un Milan vincente. Ecco perché. "In generale, una squadra che vuole puntare in alto deve avere giocatori di personalità: i nostri ce l'hanno, ma gente come Higuain e Ibrahimovic aiuta a tirare fuori le potenzialità altrui", ha aggiunto il responsabile dell'area sport rossonera.

L'intenzione del Milan è quella di portare Ibra a Milano approfittando della pausa della Mls, dove Zlatan gioca con la maglia dei Los Angeles Galaxy (a cui è legato contrattualmente fino al 2020). Un'operazione economicamente fattibile, visto che lo stipendio dello svedese è di 4 milioni di euro.

Sempre che si riesca a convincere anche Mino Raiola, che finora ha negato ogni trattativa. “Non ci siamo mai seduti un secondo per parlare di Ibra al Milan. Stiamo facendo tanti appuntamenti con diverse società, ma niente con il Milan“, ha detto il suo agente a oracolorn.it.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments