Juve, Pogba non è più incedibile

Cento milioni di euro per costruire la squadra del futuro

Pogba, Lapresse

Qualcosa si sta muovendo intorno a Paul Pogba: la sensazione è quella che la Juventus non lo ritiene più così incedibile. O meglio, in estate i bianconeri ascolteranno le varie offerte che sicuramente arriveranno. Barcellona, Manchester City e Psg sono pronti a un'asta milionaria, come rivelato dallo stesso ds balugrana Braida a Premium Sport. Cento milioni di euro sono pronti a entrare nelle casse della Vecchia Signora. Andrea Agnelli si sta convincendo al sacrificio di Paul per costruire una Juve vincente per i prossimi anni, un po' come fece suo zio Gianni cedendo Zidane al Real Madrid.

Marotta ha colto il diktat presidenziale e sta già pensando ai colpi da regalare ad Allegri (rinnovo vicino fino al 2018). Secondo Tuttosport, che per la prima volta prende in considerazione la cessione del centrocampista, il sostituto in cima alla lista dei desideri sarebbe Isco. Lo spagnolo non sta trovando spazio nel Real Madrid ed è già stato corteggiato a lungo dai bianconeri nelle stagioni passate. Da non sottovalutare anche l'ipotesi Goetze con anche il riscatto di Cuadrado dal Chelsea.

Con cento milioni di euro in più i bianconeri andrebbero a rinforzare tutti i reparti. In mediana i nomi sono quelli di Witsel (Zenit), Gundogan (Borussia Dortmund) e Diawara (Bologna). In difesa l'obiettivo numero uno è sempre quello di Benatia sperando nella permanenza di Bonucci.

Rivoluzione anche in attacco che potrebbe perdere Morata. Molti soldi potrebbero andare al Psg per Cavani, ma attenzione anche a Giroud dell'Arsenal. Alternativa valida low cost.

TAGS:
Pogba
Juventus
City
Barcellona
Psg