Mercato

Juve e Sampdoria si erano lasciate la scorsa estate con un pizzico di rammarico reciproco per il fallimento della trattativa che avrebbe dovuto portare - e in effetti lo aveva fatto - Patrick Schick in bianconero. Poi i problemi cardiaci, l'affare saltato e la cessione alla Roma. Mercoledì, in occasione dell'assemblea in Lega Calcio, Juve e Samp hanno riannodato i propri contatti all'Hotel Gallia di Milano, sede storica del calciomercato. Un incontro al quale hanno presenziato Marotta, Paratici, il presidente Ferrero e il ds blucerchiato Osti. Così si è parlato di Torreira, Praet e Kownacki, ma anche di Orsolini, Mandragora e Cerri. Destini incrociati. Partiamo da Torreira: il piccolo e forte uruguaiano, classe '96, sta giocando alla grande e la Juve lo monitora. Ha una clausola di rescissione da 25 milioni di euro e con la Samp si potrebbe pensare ad un discorso in stile Caldara, ovvero lasciandolo ancora un anno a Genova. Idee, nulla di concreto.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A