L'INTERVISTA

Ramsey saluta la Juventus: "Due anni frustranti, farò di tutto per andare via"

Il centrocampista gallese: "In Nazionale sanno come trattarmi, troppi cambiamenti in bianconero"

  • A
  • A
  • A

Avversari in campo a Euro 2020 e con un conto in sospeso con il calcio italiano. Aaron Ramsey con il suo Galles è pronto a dare battaglia all'Italia nel gruppo A, ma difficilmente ad agosto lo rivedremo con la maglia della Juventus in Serie A: "Le ultime due stagioni alla Juve sono state frustranti - ha ammesso -, non solo dal punto di vista fisico. Tanti fattori e cambiamenti ai quali non ero abituato. Qui al Galles sanno prendersi cura di me".

Problemi fisici, noti e storici per il trequartista, ma anche due stagioni complicate prima con Sarri e poi con Pirlo alla guida e diversi cambiamenti dentro e fuori dal campo: "Fattori a cui non ero abituato - ha raccontato Ramsey a Repubblica -. A volte le squadre funzionano sempre in un certo modo, anche quando un calciatore avrebbe bisogno di un'attenzione diversa. Adesso in Nazionale ho le persone giuste attorno a me e farò di tutto per tornare a sentirmi bene e ad avere fiducia". Un addio al bianconero in estate è pressoché scontato.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments