L'INCONTRO

Pogba, Giuntoli e Pimenta discutono il contratto: la Juve vuole ritoccarlo al ribasso

Il ds bianconero vuole ridurre l'impatto economico del francese puntando su di lui per il futuro

  • A
  • A
  • A

L'infortunio di Paul Pogba non preoccupa la Juventus, gli esami strumentali hanno escluso lesioni muscolari e la speranza di tutti - a partire da Allegri - è di poter contare pienamente sul francese al rientro dalla sosta. Pogba nei pensieri della società bianconera deve rappresentare l'acquisto di lusso di questa stagione dopo aver passato quella precedente quasi completamente ai box e se l'addio tra Turchia e Arabia ora è solo una ipotesi lontana, nell'idea di Giuntoli c'è quella di ritoccare l'ingaggio del "Polpo". Verso il basso.

La Juventus ha aspettato Pogba, coccolandolo con le dichiarazioni - come le recenti di Allegri - e coi fatti, ma adesso che il calciomercato è stato archiviato per il ds Giuntoli è arrivato il momento di chiedere un gesto anche al giocatore. Nel mese di settembre la dirigenza bianconera avrà un incontro con Rafaela Pimenta e al centro della discussione ci sarà proprio il contratto di Pogba in scadenza nel 2026.

Vedi anche Juventus, tutti gli infortuni di Pogba: un calvario da più di 1000 giorni di stop juventus Juventus, tutti gli infortuni di Pogba: un calvario da più di 1000 giorni di stop

Il centrocampista francese guadagna 8 milioni di euro netti più bonus, troppi visto anche il (non) rendimento sul campo del giocatore e per questo motivo Giuntoli si aspetta di trovare un accordo per limare verso il basso lo stipendio, lavorando sulla parte fissa o rimodulando i bonus. Una questione sempre spinosa ma che lascia intuire come in casa Juventus siano convinti di puntare ancora su Pogba nonostante i più di 1000 giorni di calvario tra un infortunio e l'altro negli ultimi anni.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti