Milan-Bonucci: affare fatto!

Accordo raggiunto con la Juve: manca solo l'ufficialità. Il giocatore in arrivo a Milano

  • A
  • A
  • A

L'avevamo anticipato 24 ore fa, Leonardo Bonucci è praticamente un giocatore del Milan e per la chiusura dell'affare, a meno di clamorosi e assolutamente improbabili colpi di scena, manca soltanto l'ufficialità. Una volta uscita allo scoperto, la trattativa è decollata e i contatti tra la Juve, il Milan e Lucci, agente del giocatore, sono stati intensi e continui per tutta la giornata. Intensi e proficui, perché l'accordo tra i club - quello con il giocatore è raggiunto da un giorno abbondante - è stato raggiunto e il giocatore è in arrivo a Milano. Ballavano cinque milioni, legati soprattutto alla valutazione differente data dalle parti a De Sciglio (che sarà trattato separatamente, ma in qualche modo fa parte del "pacchetto") ma si trattava di una distanza minima che, nei colloqui incrociati, è stata ridotta al nulla.

Dopo Biglia, acquisto numero nove della nuova era milanista, arriverà quindi Bonucci. Il Milan vorrebbe ufficializzare l'acquisto entro domani mattina, la Juve ha forse meno fretta ma tutto sommato resta dell'idea di chiudere l'affare e, in fondo, di passare oltre questi giorni a dir poco caldissimi.

Cosa succederà dopo non è semplicissimo capirlo. Non si sa, ad esempio, se Bonucci riuscirà a salire sull'areo che porterà il Milan in Cina (improbabile, ma non impossibile: potrebbe comunque raggiungere i compagni in seguito), ma arriverà a Milano a ore per mettere nero su bianco e vestire il rosso con il nero.

Alla notizia principale - Bonucci al Milan - da noi anticipata mercoledì all'ora di pranzo, si sono poi aggiunte altre indiscrezioni. Dalla volontà di Montella di consegnare all'ormai ex Juve la fascia di capitano fino al viaggio milanese di Martina Maccari, moglie del giocatore, per cercare casa. Per tornare sempre allo stesso punto, a una trattativa lampo che farà contenti tutti.

La Juve, che incasserà una quarantina di milioni da reinvestire su altri giocatori (probabilmente non un difensore: semmai potrebbe essere anticipato l'arrivo di Caldara dall'Atalanta. Il vero obiettivo è un top player in mezzo al campo); il Milan, che inserirà in rosa un uomo di qualità e carisma; e Bonucci, ormai separato in casa con Allegri e attratto, forse, dall'idea di provare una nuova sfida, peraltro pagata molto bene (6 milioni e mezzo l'anno per quattro stagioni).

In fondo anche De Sciglio, destinato alla Juve e, ora, a un passo dal ritrovare Allegri. Lucci ha parlato con Marotta e Paratici e, poi, di nuovo con Fassone e Mirabelli. Era l'ultimo passo da fare per mettere a punto l'offerta giusta e chiudere la trattativa con una fumata bianca. Ha saggiamente detto che "bisogna aspettare". Ma l'attesa, ormai, è finita.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments