Mendes al lavoro per... il Real: missione Milinkovic-Savic. Ma attenzione alla Juve, Lotito prepara l'asta

Il centrocampista serbo della Lazio protagonista delle prossime mosse del mercato

  • A
  • A
  • A

L'affare Ronaldo ci ha appena insegnato che tutto è possibile. Mai come quest'anno, nel mercato pallonaro, è lecito aspettarsi qualsiasi cosa, quindi anche l'eventualità che gli interessi del Real e quelli della Juve tornino nuovamente ad intrecciarsi. Per la felicità, nel caso in questione, di Claudio Lotito. Per essere chiari: stiamo parlando di Milinkovic-Savic, gioiello serbo nelle mani del presidente della Lazio, oggetto del desiderio dei Campioni d'Europa e sogno proibito dei Campioni d'Italia.

E a scrivere la traccia del prossimo copione di mercato ci sarebbe ancora Jorge Mendes, il procuratore portoghese che ha appena concluso la trattativa CR7 tra merengues e bianconeri. Proprio lui - così sussurrano dalla Spagna - sarebbe stato incaricato da Florentino Perez di sondare il terreno con la Lazio (club con il quale l'agente lusitano ha un ottimo rapporto) per Milinkovic-Savic: base di partenza 100 milioni, in realtà molti meno di quanti ne vuole Lotito per sedersi seriamente a un tavolo di trattativa. Ma, per lo meno, un abbozzo di discussione.

Chiacchiere dalle quali non vuole però essere esclusa a priori la Juve: con le prossime uscite di Higuain, Rugani e Alex Sandro (questi i principali candidati a lasciare Torino, ma potrebbero essere inseriti in conto vendita anche altri big come ad esempio Pjanic) non è da escludere infatti un altro clamoroso botto bianconero. Anche se, priorità per priorità, nell'agenda di Marotta il nome segnato in rosso in realtà è un altro, lo abbiamo già scritto, ed è quello di Marcelo (e in second'ordine quello del difensore dell'Ajax Matthijs de Ligt). 

Ma, ripetiamo, mai come quest'anno è fuori luogo sentenziare in maniera definitiva in fatto di mercato calcistico. Tutto è possibile, anche un nuovo eventuale clamoroso derby europeo tra Real e Juve. Per la felicità, in questo caso, di Claudio Lotito.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments