MANOVRE BIANCONERE

Juventus, è Zirkzee l’obiettivo per l’attacco: bianconeri in pole position

Giuntoli ha scelto l’attaccante del Bologna, ma non sarà Vlahovic a fargli spazio: per arrivare all’olandese bianconeri pronti a sacrificare i baby gioielli

  • A
  • A
  • A

Con la qualificazione alla prossima Champions sempre più vicina (potrebbe essere decisiva la sfida alla Roma di domenica sera), la Juventus inizia a programmare la prossima stagione. In attesa di conoscere il nome del prossimo allenatore, Giuntoli lavora per rinforzare la rosa e dopo aver quasi chiuso per Calafiori prepara il piano per arrivare a un altro big del Bologna di Thiago Motta, che potrebbe sedersi sulla panchina dei bianconeri in caso di addio di Allegri. In cima alla lista dei desideri c'è Joshua Zirkzee, attaccante olandese 22enne per cui il Bayern ha un diritto di recompra (e una percentuale sulla rivendita) con cui nelle ultime settimane si sono intensificati i contatti.

Contatti che al momento mettono i bianconeri in vantaggio sul Milan e sull'Arsenal, anche perché il calciatore preferirebbe restare in Italia per completare la sua crescita. Il prezzo però (circa 60 milioni) è proibitivo e visto che l'idea in casa bianconera sarebbe quella di tenere e valorizzare Vlahovic, per cui sono iniziate le trattative per il rinnovo, Giuntoli pensa di sacrificare qualche gioiellino.

Il tesoretto per arrivare a Zirkzee potrebbe arrivare infatti dalle cessioni di De Winter, che avendo raggiunto la salvezza il Genoa pagherà 8 milioni più 2 di bonus, di Huijsen, che viene valutato 30 milioni e piace a Dortmund e Newcastle, di Soulé, su cui ci sono diversi club di Premier League, e anche di Iling Jr., che ha il contratto in scadenza nel 2025 e vorrebbe tornare in Inghilterra (valutazione 15 milioni). 

Giuntoli è convinto che sul piano tecnico Zirkzee possa essere il compagno ideale di attacco di Vlahovic sia nell'attuale 3-5-2 allegriano sia nell'eventualità in cui la Signora cambiasse volto passando al 4-2-3-1 e per questo è al lavoro sul mercato per convincere il giocatore e trovare i milioni necessari, ma intanto non molla la pista che porta ad Alvaro Morata. Lo spagnolo è considerato affidabile, utile e perfetto per inserirsi subito e senza affanni nello spogliatoio e inoltre sarebbe felice di tornare a Torino per la terza volta e ha un accordo sulla parola con l'Atletico per essere liberato in caso arrivasse una destinazione a lui gradita. Per riportarlo in bianconero servono circa 15 milioni e con gli addii di Milik e Kean la Signora potrebbe garantirgli un ingaggio intorno ai 5 milioni di euro a stagione (attualmente coi bonus guadagna circa 7 milioni). 

Vedi anche Juventus, forte interesse per Calafiori. In attacco si pensa ancora a Morata juventus Juventus, forte interesse per Calafiori. In attacco si pensa ancora a Morata

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti