MANOVRE NERAZZURRE

L'Inter alza la cresta: accordo con il Torino per Belotti

Ancora distanza con la Lazio per Correa, Marotta e Ausilio verso la chiusura per il Gallo

  • A
  • A
  • A

Sarà Andrea Belotti il rinforzo per l'Inter di Simone Inzaghi? Per rispondere affermativamente alla domanda manca ancora il via libera del giocatore, ma intanto il Gallo ha superato la "concorrenza" di Joaquin Correa e sembra destinato a vestire nerazzurro. Lo scrive TuttomercatoWeb, secondo cui Inter e Torino, in fondo a una trattativa lampo, hanno trovato l'accordo a quota 15 milioni più bonus e aspettano ora soltanto la decisione di Belotti.

Il giorno decisivo è, manco a dirlo, oggi, perché si Inter che Torino hanno la ferma volontà di chiudere al più presto la trattativa. Il tutto dopo che i nerazzurri avevano alzato a 30 milioni l'offerta alla Lazio per Correa, giocatore fortemente richiesto da Inzaghi, senza però per il momento trovare un punto di incontro con Claudio Lotito. E questo tentennamento dei biancocelesti, con Tare che aveva ammesso candidamente l'esistenza di una trattativa con Marotta e Ausilio, ha evidentemente convinto il club milanese a cambiare rotta.

Se poi possano arrivare sia Belotti che Correa, in linea di massima alternativi, questo lo scopriremo eventualmente nelle ultime ore del mercato anche se, chiuso l'affare con il Torino, l'Inter tratterebbe il laziale solo a un prezzo davvero molto conveniente. Il che, con Lotito dall'altra parte della barricata, sa tanto di impresa impossibile.

Resta a questo punto da capire la collocazione tattica di Belotti. Il Gallo è un giocatore molto diverso da Correa, è l'alternativa a Dzeko e di fatto non ha quasi mai giocato in appoggio a un'altra punta anche se, in granata, si è visto diverse volte con Zaza. Però proprio la necessità di avere un attaccante in grado di far rifiatare il bosniaco, unito al prezzo di quasi saldo, ha portato a un passo dalla chiusura dell'affare. Sempre che Belotti accetti la nuova destinazione e dia il via libera al trasferimento. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments