ORE DECISIVE

Inter-Lukaku, secondo round col Chelsea: vertice notturno in videoconferenza

Le posizioni si avvicinano, i Blues interessati a de Vrij, Skriniar e Dumfries

  • A
  • A
  • A

Andrà in scena a breve, probabilmente già nella notte tra venerdì e sabato, il secondo round tra Inter e Chelsea per il ritorno in nerazzurro di Lukaku. L'incontro si svolgerà in videoconferenza tra Milano e Los Angeles, dove è da poco arrivato il nuovo proprietario dei londinesi, Todd Boehly. La prima proposta interista, ritenuta troppo bassa dagli inglesi, era stata di 5 milioni più bonus, adesso tocca ai Blues fare una cifra precisa: Marotta e Ausilio si attendono una richiesta di 15 milioni, logico pensare che a metà strada ci si possa trovare, magari con l'aiuto dei bonus. Non mancherà l’avvocato Sebastien Ledure, che Lukaku ha scelto come figura di fiducia per trattare con le due parti ed esaudire il suo sogno di tornare a Milano. Gli inglesi avrebbero fretta di chiudere la faccenda, per potersi concentrare sul proprio mercato in entrata.

© Getty Images

Sin dall'inizio della trattativa era apparso chiaro che, per poter beneficiare del Decreto Crescita e quindi dare una mano alla quadratura economica dell'affare, si sarebbe lavorato per una chiusura entro il 30 giugno. Mancano meno di due settimane alla deadline (anche se le parti non sarebbero eventualmente spaventate di uno scollinamento a luglio, ballerebbero 3-5 milioni).

Siamo quasi al rush finale ed è evidente che dalle intenzioni si è passati ai fatti, questo meeting sarà decisivo per capire la fattibilità dell'affare, anche se ormai anche dalle parti di Appiano Gentile si respira un diffuso ottimismo. Merito delle voci in arrivo dall'Inghilterra che spiegano come Boehly si sia rassegnato a un'operazione in perdita vista la ferma volontà del giocatore ma anche della scelta di Tuchel di voltare pagina e puntare su un nuovo attaccante.

Nella riunione è probabile si parli anche di altri giocatori, visto che agli inglesi interessano tre profili nerazzurri. Soprattutto Dumfries, pallino di Tuchel, che l'Inter valuta 60 milioni di euro ma per il quale un'offerta da 40-45 verrebbe ascoltata senza dimenticare de Vrij e Skriniar, visto che l'addio di Rudiger ha creato un buco nella difesa del Chelsea. Situazioni comunque slegate da Lukaku: se arriveranno proposte inglesi, verranno ascoltate, ma per il momento la priorità nerazzurra è in entrata per regalare Lukaku a Simone Inzaghi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti