DALLA FRANCIA

Icardi, Inter più lontana: "Devo dare il meglio per essere acquistato dal Psg"

"Vedremo che succederà la prossima estate, ma è arrivato il momento di vincere. Wanda agente è stata la decisione migliore"

  • A
  • A
  • A

Mauro Icardi sembra meno interessato a tornare all'Inter. Almeno a giudicare dalle parole rilasciate a Canal Plus. “Sono venuto qui per giocare. Se arrivi con un’opzione di acquisto, il giocatore deve dare il meglio di sé affinché il club lo acquisti. Vedremo che succederà la prossima estate”, ha detto l'attaccante argentino in prestito dall'Inter.

"Ero arrivato al mio settimo anno all'Inter. Sognavo di giocare la Champions League con l'Inter e il sogno si è avverato. Ma non abbiamo ottenuto grandi risultati, anzi non abbiamo vinto nulla. Io sono rimasto, ho segnato tanti gol, ed è arrivato il momento per me di andare in una squadra che vince, che possa conquistare titoli. E' arrivato il momento di iniziare a vincere, e arrivare in una squadra piena di campioni come il Psg era quello che volevo", ha aggiunto.

Sulle critiche ricevute negli ultimi mesi: "Chi mi conosce sa che tipo di persona sono e questo mi lascia tranquillo. Più criticato per le questioni fuori dal campo? Sicuramente, sono ormai 7 anni che sto con Wanda, è una persona famosa e lo sono anche io, so cosa implica. Ma questo non modifica il mio pensiero, altrimenti non avrei fatto 150 gol con l’Inter. Wanda agente? Credo sia stata la decisione migliore per la mia famiglia e per la mia carriera. Sono una persona che tratta alla stessa maniera gli uomini e le donne. Ho tre figli e due figlie e do le stesse cose a tutti”.

Il suo pensiero, però, è uno solo: “Tutto il mondo mi definisce come un killer. Sono sempre pronto dentro l’area per fare gol. Dopo il debutto molto giovane nel Rosario in Argentina fare gol è sempre stato il mio obiettivo, la mia ossessione”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments