Icardi e la Juventus: strani incroci sull'asse Ibiza-Milano

Blitz di Paratici sull'isola e successivo blitz di Wanda Nara a Milano: qualcosa si sta muovendo

  • A
  • A
  • A

Tra la Juventus e Mauro Icardi sta succedendo qualcosa. Non è una trattativa facile da impostare, per una serie di ragioni che è inutile stare ad elencare. Però qualcosa si sta muovendo e possiamo raccontare una serie di eventi accaduti nelle ultime ore, che invitano a tenere gli occhi aperti. 

Primo episodio: Fabio Paratici, il plenipotenziario del mercato Juve, ha effettuato un blitz con un aereo privato a Ibiza, nella giornata di martedì. Scartata l'ipotesi di un tuffo veloce per rinfrescarsi, andando ad analizzare le presenze sull'isola si scopre che i coniugi Icardi in quel momento si trovavano proprio lì. Secondo episodio: Wanda Nara in queste ore ha lasciato Ibiza per un veloce passaggio a Milano. Un viaggio testimoniato anche su Instagram dalla stessa Wanda: "Ciao Ibiza, a prestissimo. A Milano solo per 6 ore e viaggio di nuovo. Next Stop Sardegna". Nelle stesse ore a Milano c'era anche lo stesso Paratici, impegnato in varie operazioni di mercato. Solo coincidenze? Difficile. Ma i fatti sono questi e adesso si passa ai progetti. 

Antonio Conte ha già emesso il suo diktat: Icardi non lo vuole. Forse più per motivi extracalcistici che per scarsa considerazione tecnica, ma questo è un altro discorso. L'Inter sa benissimo che deve rassegnarsi a vendere il suo ex capitano per una cifra di molto interiore alla famosissima clausola di 110 milioni. Resta da capire che tipo di offerta possa fare il club bianconero all'Inter. Poco probabile al momento lo scambio di Paulo Dybala, anche perché è ad alto rischio per almeno una delle due società (chiaramente è impensabile che i due si integrino subito e perfettamente nel nuovo tessuto tecnico) se non per entrambe. La Juventus continua a valutare Dybala almeno 100 milioni e la Joya guadagna 7,5 milioni all'anno, contro i 4,5 percepiti da Icardi all'Inter. 

Tutto questo per spiegare che si fa in fretta a dire "Icardi alla Juve" con tutto quello che ne consegue, ma in realtà c'è una macchina molto complessa da mettere in moto. Anche sapendo che Maurizio Sarri già nel 2016 avrebbe gradito allenare Maurito dopo aver perso Higuain passato dal Napoli alla Juventus. Non può nemmeno bastare un incontro tra Paratici e Wanda Nara (tutto da verificare che ci sia stato davvero) per sbloccare tutto e avviare l'operazione. Però qualcosa sta succedendo, o meglio sta cominciando a succedere. E da qualche ora un Icardi con la maglia bianconera è un tantino meno improbabile rispetto a qualche giorno fa. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments