MERCATO

Mercato, Conte sulla panchina del Tottenham fa tremare la Serie A

Il tecnico chiederà subito 3 o 4 rinforzi, nel mirino ci sono Vlahovic, Kessie, Brozovic, De Vrij e Lazzari

  • A
  • A
  • A

Il Tottenham ha esonerato Nuno Espirito Santo, Antonio Conte volerà a Londra nelle prossime ore per prendere la panchina degli Spurs e con il mercato invernale che si avvicina la Serie A trema. Il tecnico salentino chiederà infatti al club inglese uno sforzo importante per rinforzare la rosa già nella sessione invernale di mercato e sul suo taccuino sono già segnati diversi nomi che giocano nel nostro campionato.

Il primo è quello di Dusan Vlahovic, che dopo aver rifiutato il rinnovo con la Fiorentina è al centro del mercato delle big europee. Nei giorni scorsi Joe Barone e Daniele Pradè sono stati avvistati a Londra per un meeting con i vertici degli Spurs, che nonostante ritengano eccessive le richieste di Commisso (60/70 milioni) monitorano molto da vicino l’attaccante serbo, visto che le pretendenti per Harry Kane sono sempre alla finestra.

Per il centrocampo invece Conte pensa ad un giocatore che conosce molto bene: Marcelo Brozovic. Le trattative con l’Inter per il rinnovo di contratto del croato, in scadenza il prossimo giugno, sono in stand by da tempo e questa situazione di incertezza potrebbe favorire il Tottenham, che pensa ad uno scambio alla pari (sulla base di circa 30 milioni di euro) con Tanguy Ndombele. Un altro top player del centrocampo in scadenza è Franck Kessie, per cui Paratici aveva già fatto un tentativo in estate e che resta un obiettivo concreto, anche se sull’ivoriano sembra in vantaggio il Psg, che gli offrirebbe 10 milioni a stagione.  

Per restare in casa Inter, in cima alla lista dei desideri dell’ex tecnico nerazzurro per sistemare la difesa ci sono Stefan De Vrij e Alessandro Bastoni. L’azzurro ha rinnovato col club di Zhang lo scorso maggio, ma un’offerta da capogiro degli Spurs (che con lui farebbero un investimento per il futuro) potrebbe far vacillare sia il giocatore sia la società nerazzurra. Un discorso simile si può fare anche per l’olandese, meno giovane del compagno ma in scadenza nel 2023 e rappresentato da Mino Raiola.

Anche per il capitolo esterni si guarda in Serie A e in particolare a Manuel Lazzari, il cui feeling con Sarri non è ancora sbocciato e che potrebbe lasciare la Capitale già a gennaio. Il suo contratto con la Lazio è in scadenza nel 2024 e la sua valutazione è di 18 milioni circa, soldi che a Lotito farebbero molto comodo.

Conte non è ancora atterrato a Londra, ma il mercato è già in fermento. E la Serie A adesso trema.

Vedi anche Conte-Tottenham, la firma è a un passo: vicino l'accordo fino al 2023 Calcio estero Conte-Tottenham, la firma è a un passo: vicino l'accordo fino al 2023

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments