IL RETROSCENA

Dalla Spagna: "Alcuni giocatori del Barça erano disposti a pagare per Neymar"

Secondo Sport una parte dello spogliatoio voleva 'sacrificarsi' per favorire il ritorno del brasiliano

  • A
  • A
  • A

Come confermato ieri dal presidente Bartomeu, il Barcellona ha fatto tutto il possibile in estate per riportare Neymar al Camp Nou. A spingere per l'acquisto del brasiliano una parte dello spogliatoio, che ha pressato il numero uno dei catalani affinché chiudesse l'operazione e regalasse a Valverde un altro pezzo da novanta, ritenuto 'indispensabile' per vincere la Champions League. Ma non è tutto perché secondo quanto riferisce Sport, alcuni giocatori erano addirittura disposti a pagare di tasca loro per aiutare il club e accontentare il Psg.  

La società catalana non ha preso in considerazione l'ipotesi perché non tutto il gruppo era conoscenza di questa proposta, ma tanto è bastato alla dirigenza per capire quanto sia ancora forte il legame con l'attaccante (anch'esso pronto a versare 20 milioni per rendere fattibile l'affare). O Ney alla fine è rimasto in Francia e vedendolo in grande spolvero nell'amichevole con la Colombia, saranno certamente aumentati i rimpianti in casa blaugrana. 

Se alcuni sognavano di riavere Neymar, altri calciatori non vedevano di buon occhio la trattativa, in particolare Antoine Griezmann (per evidenti motivi). Sarebbe eccessivo parlare di spaccatura, ma nei prossimi mesi la telenovela potrebbe proseguire: il rischio di fronti contrapposti è dunque dietro l'angolo. Inoltre, già nei giorni scorsi erano emerse indiscrezioni sul forte malcontento della squadra per il mercato, considerato non all'altezza. Insomma, non un quadro idilliaco.  

Vedi anche Barcellona in subbuglio: i giocatori sono scontenti del mercato Calcio estero Barcellona in subbuglio: i giocatori sono scontenti del mercato

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments