LA RIVOLUZIONE

Extreme E rivoluziona i motori: uomini e donne compagni al volante

I due componenti si alterneranno nelle manche, una da pilota e una da navigatore

  • A
  • A
  • A

Il Rally elettrico che partirà nel gennaio 2021 si preannuncia già rivoluzionario, perché per la prma volta nella storia una competizione ufficiale e continuativa sarà di fatto mista, con uomini e donne al volante. Extreme E ha annunciato che i due dovranno alternarsi, uno alla guida dell’Odyssey 21, l’altro a fare da navigatore in ognuna delle prove doppie che dovranno affrontare.

Una novità tanto clamorosa, quando affascinante. “Stiamo lottando per l’eguaglianza – ha dichiarato il fondatore Alejandro Agag – e questo formato sportivo non è altro che l’effetto della nostra volontà di raggiungere quell’obiettivo”. Una scelta accolta con grande entusiasmo da Michele Mouton, presidentessa della Commissione Donne dell Fia: “Alejandro e il suo team continuano veramente a supportare l’eguaglianza di genere nel nostro sport con azioni concrete. Questa è davvero una grande opportunità per uomini e donne".

Attualmente i team iscritti sono sei, ma Agag ha fatto sapere che a giorni ne sarà annunciato un settimo e che di certo saranno almeno otto. In totale saranno 5 gli appuntamenti: coronavirus permettendo, il via sarà il 22 gennaio 2021 al Lac Rose, in Senegal. Dopo le gare si sposteranno a Al-Ula, nel deserto dell’Arabia Saudita, sulle rive del fiume Gandaki, in Nepal; alle pendici del ghiacciaio /Rusell in Groenlandia; e infine nei pressi di Parà, nella foresta Amazonica, in Brasile.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments