FORMULA 1

Tentato ricatto a famiglia Schumacher: rilasciato uno dei sospettati

Il 30enne ha pagato una cauzione di 10.000 euro: è accusato di favoreggiamento

  • A
  • A
  • A
Tentato ricatto a famiglia Schumacher: rilasciato uno dei sospettati - foto 1
© Getty Images

È di nuovo in libertà uno dei tre sospettati del tentato ricatto ai danni della famiglia dell'ex campione del mondo di Formula 1, Michael Schumacher. Il motivo è il nuovo stato delle indagini, ha dichiarato il pubblico ministero Wolf-Tilman Baumert, come riporta la Frankfuerter Allgemeine Zeitung. Il 30enne è stato rilasciato dalla custodia dopo aver pagato una cauzione di 10.000 euro. L'uomo ha dovuto consegnare anche il passaporto. "Lo accusiamo solo di favoreggiamento, probabilmente non è l'ideatore del crimine", ha detto Baumert. 

La settimana scorsa la procura di Wuppertal ha reso noto che la polizia aveva arrestato una persona sospettata di essere dietro il tentativo di estorsione. Si tratta di un 52enne che lavorava come addetto alla sicurezza per la famiglia Schumacher. L'uomo è stato arrestato giovedì a Wülfrath vicino a Wuppertal come nuovo principale sospettato.

Gli investigatori avevano precedentemente arrestato due dei presunti ricattatori, padre e figlio. Secondo le accuse, avrebbero chiesto 15 milioni di euro per non pubblicare 'dati sensibili' sul darknet e, come prove, avrebbero inviato alcuni file alla famiglia.

Vedi anche Ricatto a Schumacher, arrestato anche un addetto alla sicurezza della famiglia Formula 1 Ricatto a Schumacher, arrestato anche un addetto alla sicurezza della famiglia

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti