GP ITALIA F.1 SPRINT QUALIFYING

Sprint Qualifying Race: Bottas "regola" Vestappen e Ricciardo, Hamilton parte male, Ferrari... di rincalzo

Il pilota finlandese si aggiudica la Sprint Qualifying di Monza ma a scattare domani dalla prima fila del GP d'Italia saranno Verstappen e Ricciardo.

di
  • A
  • A
  • A

Il secondo esperimento della Sprint Qualifying Race va a Valtteri Bottas che domina i diciotto giri di gara e davanti a Max Verstappen e Daniel Ricciardo ma domani partirà in coda per la sostituzione della power unit. Solo quinto al tragurdo Lewis Hamilton che parte male e non va oltre il quinto posto alle spalle di Lando Norris e davanti alle due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Subito ko Pierre Gasly che esce di pista alla Curva Biassono (illeso). Nel Mondiale Verstappen aggiunge due punti alla sua classifica e ne ha ora cinque su Hamilton: 226,5 a 221,5.

Valtteri Bottas mette tutti in fila nel miniGP del sabato pomeriggio monzese ma è un soddisfazione di breve durata, visto che la sostituzione in blocco della power unit sulla sua W12 lo costringe ad un  vero e proprio "testacoda", visto che il finlandese in rampa di lancio verso l'Alfa Romeo finisce direttamente in ultima fila sullo schieramento di partenza del GP vero. Il colpaccio lo mette invece a segno Verstappen che - grazie al pessimo scatto al semaforo di Hamilton, chiude la prova in seconda posizione (a due secondi e 325 millesimi da Bottas) e scatterà davanti a tutti. E pensare che Max non era  mai riuscito a fare meglio del quinto tempo in qualifica al GP d'Italia! Al suo fianco in prima fila - ed è una... prima visione assoluta per il 2021 - Verstappen troverà Daniel Ricciardo (terzo a quattordici secondi e 534) che una volta tanto si è comodamente messo alle spalle il compagno di squadra Lando Norris, preso più che altro ad assicurarsi che negli specchietti retrovisori della sua McLaren la sagoma delle Mercedes di Hamilton non si facesse troppo ingombrante. Gara piuttosto anonima per le Ferrari, sesta e settima al traguardo con Leclerc e Sainz , vale a dire ad ordine invertito rispetto alla griglia di partenza, con unico (e minimo) avanzamento prodotto grazie all'immediata uscita di scena di Gasly. Per effetto della penalità di Bottas poi, nel GP d'Italia le due SF21 occuperanno per intero la terza fila. Insomma, un ruolino di marcia "rosso" basato più che altro sulle disgrazie altrui...

Ottavo al traguardo alle spalle delle Rosse, Antonio Giovinazzi precede un sempre più... ininfluente Sergio Perez, con Lance Stroll a chiudere la top ten. Sabato pomeriggio completamente negativo per Alpha Tauri: Gasly rovina in un contatto alla prima staccata con Ricciardo l'ala anteriore che gli finisce sotto le ruote a trecento all'ora alla Curva Biassono, rendendo ingovernabile la sua monoposto che finisce contro le protezioni (per fortuna con un angolo d'impatto tutto sommato "favorevole") dopo aver attraversato tutta la ghiaia della via di fuga. Per il vincitore di Monza 2020 (unico pilota non classificato) il GP d'Italia scatterà dall'ultima fila, in compagnia di Bottas. Poche posizioni davanti a lui il compagno di squadra Tsunoda, costretto ai box a montare una nuova ala dopo un contatto (sempre al primo giro, cinque secondi e cinquecento metri scarsi dopo il compagno di squadra) con Robert Kubica alla Variante della Roggia ed alla fine sedicesimo sotto la bandiera a scacchi.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments