GP CANADA F1

Leclerc: "Lentissimo, mi passavano tutti..." Per Sainz "Senza fiducia finisci per sbagliare"

La nona tappa del Mondiale segna una pesante battuta d'arresto per le speranze iridate della Scuderia

di
  • A
  • A
  • A
Leclerc: "Lentissimo, mi passavano tutti..." Per Sainz "Senza fiducia finisci per sbagliare" - foto 1
© Getty Images

"Dobbiamo analizzare il problema che abbiamo avuto con la power unit. Ero lentissimo in rettilineo, mi passavano tutti. Perdevo un secondo e mezzo o anche due ad ogni giro. Cambiare power unit così spesso è un cattivo segno. Oltretutto è stata una gara difficile da gestire: avevo mille cose da fare sul volante. Il problema di oggi è stato relativo solo alla power unit, quello delle qualifiche era un'altra cosa e la gara l'abbiamo persa ieri". Charles Leclerc amaro ma lucido all'epilogo di un fine settimana tutto in discesa per le Rosse, ma nel senso negativo del termine: caduta libera e un brusco risveglio dopo il weekend felice di Montecarlo.

Leclerc: "Lentissimo, mi passavano tutti..." Per Sainz "Senza fiducia finisci per sbagliare" - foto 2
© Getty Images

Gara lungamente anonima e pure nel suo caso chiusa anzitempo per l'altro ferrarista Sainz:

"Sinceramente non avevamo passo: con le intermedie pensavamo di andare più forte ma la realtà è che questa fine settimana non siamo riusciti ad andare forte con nessun tipo di condizioni. Quando sei nel gruppo poi magari hai più ritmo ma sei nell'aria sporca e non puoi combinare granché. Con le slick andava un po' meglio e ho provato a prendermi qualche rischio in più ma non c'è niente da fare: se non sei fiducia - come non lo siamo mai stati in questi giorni - finisci per commettere un errore, che nel mio caso mi ha costretto al ritiro"

Tocca poi al Team Principal Frederic Vasseur tirare le magre somme del peggior weekend rosso da un paio di stagioni a questa parte:

"Abbiamo avuto un problema con la power unit della macchina di Leclerc, anzi con il controllo della power unit. Questo ha comportato una perdita di quasi un secondo al giro per una quindicina di giri. Ci sarebbe stata utile una bandiera rossa per procedere ad un reset senza perdere tempo ma non è successo, quindi quando lo abbiamo fatto nel pit stop abbiamo perso quasi un intero giro: gara finita. Per quanto riguarda Sainz, all'inizio è rimasto bloccato a centro gruppo, poi è entrato in contatto con Bottas o Ricciardo e ha avuto danni all'ala anteriore e al fondo. E con una ventina di punti di aerodinamica in meno si può fare ben poco. È stato un fine settimana difficile, ma non per le condizioni mutevoli: ci siamo complicati la vita da soli". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti