GP Belgio, le pagelle: miracolo per Raikkonen, prende 8

Bocciatura pesante per Vettel, Hamilton vede il poker Mondiale

di
  • A
  • A
  • A

NICO ROSBERG – VOTO 10
Vince facile nonostante la safety car e i pezzi di carbonio seminati in pista dalla concorrenza. Ma il percorso netto, pole position e vittoria, non bastano con un compagno di squadra così in palla.

DANIEL RICCIARDO – VOTO 9
Tre podi di fila sono stati necessari e sufficienti per scrollarsi di dosso il fantasmino di nome Max. Dan è stato lucido e concreto nella sua reazione, il tutto per dimostrare alla Red Bull che i numeri del repertorio restano intatti.

LEWIS HAMILTON – VOTO 9
Nella domenica più complicata ha messo i mattoncini più importanti nella costruzione del titolo numero 4. Un grazie per la rimonta va alla squadra che ha saputo interpretare un regolamento confuso e allucinante, cambiando l'impossibile sulla sua macchina.

SEBASTIAN VETTEL – VOTO 4

La manovra alla prima curva distrugge la sua gara e quella di Raikkonen. Una visione poco lucida nella lettura di una gara difficile chiusa con un deludente sesto posto, quando i programmi degli uomini in rosso erano decisamente altri.

FERNANDO ALONSO – VOTO 8
A parole si atteggia a vecchio campione disilluso. Ma quando si spegne il semaforo offre tutta un'altra impressione, sottolineando che la voglia di divertirsi e di divertire è ancora tanta. Sale dall'ultima fila fino a vedere il paradiso. Poi i limiti della McLaren gli consigliano di accontentarsi della piazza 7.

KIMI RAIKKONEN – VOTO 8
Spa è il suo parco giochi, ma altri ragazzini prepotenti gli hanno rovinato la domenica, Vettel alla partenza e Verstappen pochi chilometri più tardi. Per una vittima del bullismo su pista arrivare in zona punti è già un miracolo.

MAX VERSTAPPEN – VOTO 4
Da assolvere nel contatto al via, da condannare per le manovre ai danni di Raikkonen. Ma nel meraviglioso mondo di Max è solo colpa degli altri.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments