F1, Ricciardo lascia la Red Bull

La scuderia austriaca annuncia la separazione e guarda avanti: "Ora valutiamo numerose opzioni"

  • A
  • A
  • A

È ufficiale: Daniel Ricciardo lascerà la Red Bull a fine stagione. La scuderia austriaca ha annunciato la separazione, prendendo atto di una decisione che arriva direttamente dal pilota australiano: "Valuteremo le numerose opzioni per affiancare Verstappen", ha detto il Team Principal, Chris Horner. Poco dopo è arrivato anche il comunicato della Renault: Ricciardo ha firmato un contratto biennale con il team francese e affiancherà Hulkenberg.

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, pochi giorni dopo l'inizio delle vacanze per il Circus. Ricciardo sembrava a un passo dalla firma del rinnovo, anche se un'ufficialità che tardava ad arrivare aveva fatto avanzare qualche sospetto agli addetti ai lavori: "È stata probabilmente la decisione più difficile della mia carriera - ha detto Daniel - Ma ho pensato che fosse giunto per me il momento di una nuova sfida. So che c'è molta strada da fare per portare Renault a raggiungere l'obiettivo di competere ai massimi livelli, ma sono rimasto impressionato dall'incredibile progresso che hanno avuto negli ultimi due anni e so che ogni volta che Renault è stata in una competizione sportiva, alla fine, ha vinto. Spero di poter aiutarli in questo percorso e dare il mio contributo dentro e fuori dalla pista".

L'approdo di Ricciardo in Renault comporta anche un'altra ufficialità, che comunque era nell'aria: Carlos Sainz lascia il team francese dopo un anno e mezzo.

Più incerto il futuro per la scuderia di Milton Keynes, anche se le opzioni non mancano: "Continueremo a valutare le numerose opzioni sul tavolo, prima di decidere quale pilota farà coppia con Verstappen nel 2019 - ha detto Chris Horner - Nel frattempo abbiamo ancora nove gare da correre in questa stagione e siamo pienamente concentrati nel tentare di massimizzare ogni opportunità per Max e Daniel da qui alla fine dell'anno". In pole position ci sarebbe comunque Pierre Gasly, che ha ben impressionato nella prima metà della stagione con Toro Rosso.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments