F1, Hockenheim: Rosberg agguanta la pole

Hamilton secondo, le Ferrari in terza fila

di NICCOLO' DE CAROLIS

Seconda pole position consecutiva per Nico Rosberg in Formula 1, che nel circuito di casa si mette alle spalle il compagno Lewis Hamilton (+0.107). La prima fila Mercedes non è mai in discussione e anche la Red Bull riesce a stare davanti alla Ferrari senza troppi problemi. Daniel Ricciardo (+0.363) e Max Verstappen (+0.471) riescono a contenere il loro ritardo dai primi due. Kimi Raikkonen (5°) partirà davanti a Sebastian Vettel (6°).

Questa volta non ha avuto bisogno dell'aiuto dei giudici di gara Nico Rosberg per agguantare la pole position. Il tedesco conferma quanto fatto vedere di buono nelle prime tre sessioni di libere e partirà davanti a tutti proprio come nel 2014. Questa volta l'aiutino arriva nei confronti di Lewis Hamilton, che non riceve nessuna penalità per l'unsafe release (uscita pericolosa dai box) delle libere 3. I commissari se la cavano con una decisione che sa di presa in giro: 10mila euro di multa alla Mercedes. Le Frecce d'Argento tra l'altro non avrebbero alcun bisogno di aiuti esterni perché al momento del dunque sono sempre irraggiungibili. Rosberg e Hamilton dopo aver illuso la concorrenza tra il venerdì e il sabato mattina hanno tirato fuori il massimo dalla macchina senza trovare nessuno che potesse impensierirli.

In particolare è la Ferrari ad aver deluso di più nel momento decisivo (il Q3) rispetto a quelle che erano le aspettative, Raikkonen alla fine paga un ritardo di 779 millesimi, mentre Vettel è addirittura a +0.952. In particolare il tedesco si è mostrato poco a suo agio nel controllare una monoposto piuttosto nervosa, mentre Raikkonen conferma di essere in questo momento più in forma e più veloce. Le Rosse non solo non hanno mai ottenuto la prima fila quest'anno, ma per il terzo Gran Premio consecutivo finiscono dietro la seconda fila e ora in gara dovranno assolutamente confermare di avere un passo migliore rispetto alle Red Bull. In Ungheria era stato così, ma dalle simulazioni gara viste nelle libere sembra che anche quel punto di forza della Ferrari stia svanendo. In quarta fila ci finiscono la Force India di Nico Hulkenberg e la Williams di Valtteri Bottas, mentre le McLaren fanno un passo indietro e non entrano neanche nel Q3.

TAGS:
Formula1
Hockenheim
Ferrari
Mercedes
Vettel
Rosberg
Hamilton

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

F1, la Ferrari è retrocessa a terza forza del Mondiale?