F1, Hamilton: "Ho dimenticato Sepang, ora contrattacco"

"Adoro Suzuka e spero di essere veloce come negli ultimi due anni"

foto lapresse

Dopo lo zero fatto segnare a Sepang, la corsa al Mondiale di Formula 1 di Lewis Hamilton riparte dal circuito di Suzuka per il GP del Giappone: "L'ultimo weekend è stato un'enorme delusione, non solo per me ma per l'intera squadra - ha commentato l'inglese -. Dimentichiamo quanto accaduto e concentriamoci sulla prossima gara. Ora contrattaccherò, sperando che il motore tenga. Adoro Suzuka e spero di essere veloce come negli ultimi anni".

La delusione è ancora presente negli occhi di Hamilton, ma è il passato: "Quella gara è stata un'enorme delusione. Non soffermiamoci sull'accaduto, tutto quello che possiamo fare è pensare alla prossima gara e fare al meglio il nostro lavoro. Non c'è alternativa e non ho mai avuto paura di farlo". La distanza da Rosberg leader del mondiale è di 23 punti a cinque gare dalla fine: "Troverò la forza per andare al contrattacco - ha ribadito Hamilton -. Gareggiando come a Sepang e sperando che il motore tenga, sarò in grado di fare un buon risultato. Suzuka è una pista su cui sono sempre stato veloce e mi piace. So che il pubblico giapponese sarà fantastico e spero di poter ripagare i miei tifosi per quello che mi stanno dando".

TAGS:
Motori
Formula 1
Suzuka
GP Giappone
Hamilton
Mercedes
F1
Sepang

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X