F1 Canda, Hamilton: "Ho spinto Vettel all'errore"

Wolff: "Capisco la frustrazione di Vettel, ma ci sono delle regole"

  • A
  • A
  • A

Lewis Hamilton racconta il trionfo arrivato grazie alla penalità comminata a Sebastian Vettel, dopo un contatto sfiorato tra i due in gara: "Naturalmente non è questo il modo in cui avrei voluto vincere - ha spiegato il leader del mondiale - ma io ho spinto fino in fondo per tentare di sorpassarlo e l'ho forzato a commettere un errore. Lui rientrando in pista è andato un po' largo e io ho dovuto alzare il piede. Queste sono le corse. Seb ha il diritto di avere la sua opinione. Io ho fatto la curva in modo normale, ma quando rientri in pista devi cercare di farlo in sicurezza, non di riprendere la traiettoria".

Al termine del GP ha parlato anche il team principal della Mercedes, Toto Wolff: "C'è una regola che dice che bisogna lasciare una macchina di spazio quando si rientra in pista dopo un'uscita, ma allo stesso tempo noi tutti vogliamo vedere una battaglia dura. Quindi è una questione di bilanciamento. Anche secondo me è una regola severa e io la cambierei, però in questo momento è così. È chiaro che per noi è stato giusto e che per la Ferrari non lo sarà mai. Capisco bene la frustrazione di Sebastian, ha vinto la gara sulla pista e l'ha persa per una penalità".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments