F1, Bottas centra la pole position

Il finlandese della Mercedes tiene dietro la Ferrari di Vettel, Hamilton partirà 8°

di
  • A
  • A
  • A

Valtteri Bottas centra la sua seconda pole position stagionale nel GP d'Austria e tiene dietro la Ferrari di Sebastian Vettel, dando una mano al compagno di scuderia Lewis Hamilton. Complice un errore nel finale il britannico chiude con il 3° tempo, ma partirà dall'ottava casella dopo la penalizzazione di cinque posizioni ufficializzata già venerdì sera. In seconda fila l'altra Ferrari di Raikkonen e la Red Bull di Ricciardo.

Sorrisi a metà in casa Mercedes, sorrisi a metà in casa Ferrari. In ottica mondiale le qualifiche del GP d'Austria si concludono senza vincitori né vinti: Sebastian Vettel si tiene alle spalle Lewis Hamilton, facendolo scivolare addirittura in ottava posizione (complice un errorino di guida nella Q3) e costringendolo a una gara in cui dovrà rimontare praticamente da centro gruppo. Il britannico sarà l'unico tra i primi a partire con la mescola supersoft, tutti gli altri avranno la ultrasoft al via.

La SF70H del tedesco però non riesce a centrare una pole position che manca ormai dal weekend di Sochi e si troverà davanti l'altra Freccia d'Argento di uno strepitoso Valtteri Bottas, capace di stampare tempi eccezionali tanto in Q2 quanto in Q3: 1'04''251 il crono finale, appena 42 millesimi più rapido di Seb. Proprio nell'ultimo turno di qualifica, a dir la verità, la battaglia è stata strozzata nei minuti finali dall'esposizione delle bandiere gialle a causa di un problema alla Haas di Grosjean, che si pianta in pista bloccando tutti i piloti lanciati.

Hamilton è dunque lontano, ma per Vettel c'è la sensazione di un'occasione mancata: ora servirà una super partenza per mettersi subito al comando della corsa ed evitare possibili strategie di rallentamento in casa Mercedes. Lo farà magari con l'aiuto di Kimi Raikkonen, che scatterà alle spalle del connazionale in seconda fila. Il finlandese della Ferrari è apparso più in difficoltà nel corso di tutto il weekend, ma potrebbe giocare un ruolo decisivo in ottica gara.

A fianco a Kimi scatterà la Red Bull di Daniel Ricciardo, che nonostante qualche problema in più accusato nelle libere riesce a tenere dietro il compagno di scuderia Max Verstappen. L'olandese, autore anche di un lungo in ghiaia nel finale, avrà alla sua destra la Haas di un ottimo Grosjean, mentre in quarta fila con Hamilton ci sarà Perez con la prima delle Force India. A chiudere la top 10 l'altra Pantera Rosa di Ocon e la Toro Rosso di Carlos Sainz, bravo a centrare la Q3 nonostante le difficoltà delle libere e le molte polemiche sul suo futuro che lo hanno circondato in questi giorni.

Le McLaren di Alonso e Vandoorne non superano la Q2 e partiranno rispettivamente 12° e 13°, mentre è un sabato da dimenticare completamente per le Williams, che dopo il podio di Stroll a Baku sprofondano in griglia di partenza a Spielberg con Massa 17° e il canadese 18°.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments