GP PORTOGALLO F.1

Ferrari, bilancio in rosso. Leclerc:"Non sono stato bravo", per Sainz "errori nei punti critici"

Ferraristi delusi dal risultato del GP, compromesso in partenza per il monegasco dalle difficoltà in qualifica, per lo spagnolo invece dalle gestione-gomme .

  • A
  • A
  • A

"Non sono stato bravo in questo week end. Sono contento per come ho guidato in gara ma ho dovuto recuperare quello che non ho fatto ieri. Non potevo fare di più. Se guardo al week end intero è anche colpa mia se non siamo quinti". Così Leclerc al traguardo di Portimao. "Bisogna capire cosa è successo con queste medie. Ho guidato bene nel primo stint, su questo dobbiamo lavorare e capire. Su questa pista con questo vento hanno fatto fatica tutti i piloti".  

Leclerc non gioisce più di tanto per il suo sesto posto, il Team Principal Mattia Binotto fa autocritica riconoscendo nella convinzione (rivelatasi errata) di poter sfidare Norris e la McLaren l'origine dell'insoddisfacente bilancio con il quale la Ferrari impacchetta monoposto, ricambi ed ambizioni alla volta di Barcellona. 

Carlos Sainz da parte sua non riesce a mascherare la delusione per il suo primo GP da ferrarista chiuso fuori dalla zona punti, con un finale di gara da gambero... rosso, in balia degli penumatici.

"Non è stata una gara buona per noi, avevano tutti gli ingredienti per fare una bella gara ed essere tra i primi cinque ma abbiamo sbagliato nei punti critici. Dobbiamo imparare e tornare più forti. La partenza è stata buona, poi al ventiquattresimo ho messo le gomme medie. Ho spinto tantissimo per sorpassare Norris, ma avevo troppo graining e sottosterzo e siamo scivolati indietro. Non ci aspettavamo una performance così delle medie"

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments